Treviso, cento idee per una app solidale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

L’evento sfida di 2Pay: progetti a confronto per sviluppare una applicazione che permette di donare in modo facile e veloce

2Pay, la prima applicazione Made in Italy che permette di effettuare pagamenti e trasferimenti di denaro con il proprio numero di telefono, sarà main sponsor della prima edizione del Festival dell’Informatica Sociale, organizzato da Informatici Senza Frontiere, che si terrà dal 3 al 4 ottobre presso gli spazi di Borgo Mazzini dell’ex Casa di Riposo Umberto I, a Treviso.

“Progetta un Hackathon”- In occasione del Festival dell’Informatica sociale, 2Pay organizzerà un evento-sfida aperto a tutte le persone nel campo dell’informatica, dai professionisti agli appassionati, che potranno partecipare, con le loro idee, allo sviluppo di una nuova modalità per utilizzare i servizi di pagamento elettronico, dando loro un’impronta sociale, vero tema del festival e mission di Informatici Senza Frontiere, che dal 2005 propone soluzioni innovative per un uso della tecnologia più intelligente, sostenibile e solidale.

La sfida sarà inventare un’applicazione correlata ai sistemi di 2Pay, per trovare modalità di diffusione attraverso social network e campagne mirate con la finalità di raccogliere donazioni. Il team vincitore riceverà una proposta di collaborazione con 2Pay per sviluppare l’idea.

“2pay è nata per agevolare il consumatore nei pagamenti e nelle transazioni di denaro – spiega Daniele Bernardi, CEO dell’azienda - Vorremmo utilizzare questo strumento anche per il crowdfunding e per la raccolta di denaro per le società senza fini di lucro. E’ un aspetto che ci sta molto a cuore e prendendo parte al Festival dell’Informatica Sociale, vorremmo trovare l’idea giusta per proseguire in questa direzione”.

Oltre all’evento-sfida, 2Pay sarà protagonista della tavola rotonda L’informatica per il nostro futuro. Sabato 3 ottobre alle ore 17.00, Daniele Bernardi ne discuterà insieme a Andrea Zanni (presidente Wikimedia Italia), Isabella Chiodi (IBM Vice President European Union), Dino Maurizio (presidente di Informatici Senza Frontiere onlus) e Linda Zanussi (Nuova Trasmissione).

Torna su
TrevisoToday è in caricamento