Auto incendiate nel vittoriese, identificati tre giovani piromani

I roghi hanno interessato cinque veicoli e sono avvenuti, tra il dicembre 2018 e i primi mesi del 2019, a Pieve di Soligo, Vittorio Veneto e Miane. I responsabili, incastrati dalle indagini condotte dai carabinieri di Col San Martino, sono un 23enne e due 22enni

L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Vittorio Veneto

Tra la fine del 2018 e i primi mesi del 2019 si sono resi responsabili di incendi dolosi, avvenuti a Vittorio Veneto, Pieve di Soligo e Miane, che hanno portato alla distruzione di ben cinque automobili. I carabinieri della stazione di Col San Martino, al termine di una lunga indagine, hanno identificato e denunciato per il reato di incendio doloso i responsabili dei roghi. I piromani sono tre giovani di origine straniera, un 23enne e due 22enne, tutti residenti nella zona di Miane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento