Coronavirus, Ugl: utilizzare i fondi Ue a sostegno delle imprese

L'appello alla Regione Veneto per utilizzare i fondi che residuano nei Programmi Operativi Regionali (POR) per sostenere le politiche di sostegno al reddito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Segretario Regionale dell’UGL Sebastiano Costalonga ha inviato al Presidente regionale Luca Zaia un documento nel quale si invita la Regione Veneto a utilizzare i fondi che residuano nei Programmi Operativi Regionali (POR) per sostenere le politiche di sostegno al reddito già messe in campo dal Governo per mitigare i disastrosi effetti economici che l’emergenza coronavirus sta producendo in tutto il paese.

«Auspico un incontro con le parti sociali - ha dichiarato il Segretario Costalonga- per poter verificare l'entità delle risorse e il loro più efficace utilizzo. Tenendo presente che l'attuale programmazione comunitaria 2014/2020, a seguito delle regole N+3, prevede la spesa nei tre anni successivi al corrente, se ne deduce che le azioni di seguito elencate possono essere sostenute nel prossimo triennio a seconda della disponibilità finanziaria presente in ogni Programma Regionale. Inoltre, trattandosi di azioni finalizzate all’inclusione sociale e alla crescita e mantenimento delle imprese, sono in linea con gli obiettivi della prossima programmazione 2021-2027, così da garantire nel settennale seguente la necessaria continuità».

Torna su
TrevisoToday è in caricamento