Manager a scuola di qualità ad Asolo, tra simulazioni e business games

Master class gratuita di GC&P. Iscrizioni entro il 24 giugno 2016

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Una giornata di formazione per introdurre il tema della qualità totale in azienda, sempre più cruciale per le imprese che intendono essere competitive sugli esigenti mercati globali: martedì 28 giugno 2016, dalle 9 alle 13, presso la Fondazione "La Fornace dell'Innovazione" (Via Strada Muson, 2/C, Asolo - TV) imprenditori e manager sono invitati alla Master Class di GC&P, consulenti aziendali specialisti per le PMI. La partecipazione è gratuita, con iscrizioni da inviare entro venerdì 24 giugno, scrivendo a c.canciani@gianesincanepari.com (tel. 392 9427254 - 0423 951785).

«La qualità non è un optional - afferma Nicola Rigobello, consulente GC&P e docente del corso - ma una forma di pensiero, un metodo che si apprende e si allena, giorno per giorno, costruendo in azienda un approccio vincente. Le imprese oggi, anche quelle più piccole, sono chiamate a superare il concetto di "controllo qualità" in produzione, per creare invece interi sistemi a prova di errore, che permettano di creare prodotti realmente in grado di soddisfare appieno le necessità del cliente.»

L'Organizzazione Snella mette a disposizione strumenti e metodi per trasformare le imprese in veri centri di eccellenza. Con la giornata di formazione di GC&P la "cassetta degli attrezzi" viene consegnata ai partecipanti in modo pratico; include il JIDOKA che permette di evitare che gli errori diventino difetti, il POKA YOKE (metodo per azzerare gli errori), le classiche 5S per ottimizzare i processi, fino al metodo dei "5 perché" per andare alla causa prima degli errori, e il diagramma di ISHIKAWA che porta ad individuare le soluzioni.

L'approccio concreto alla formazione, elemento distintivo delle iniziative di GC&P, prevede di sperimentare le nozioni teoriche attraverso dei "business game". In questo caso sarà il "catapult game" (gioco della catapulta) a fare da esempio. L'obiettivo del "gioco" è verificare e migliorare l'affidabilità del processo, puntando alla qualità totale. L'incontro di giugno sarà propedeutico ad un appuntamento più approfondito, previsto per il prossimo autunno, nel quale si svilupperanno i concetti e le tecniche sul tema della qualità.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento