Olimpiadi Invernali 2026: la candidatura sta a Cortina come la neve sta sulle Dolomiti patrimonio dell’Unesco

E’ fermo e deciso il sostegno del Presidente della Camera di Commercio e di Unioncamere Veneto Mario Pozza alla candidatura di Cortina alle Olimpiadi invernali 2026

TREVISO E’ fermo e deciso il sostegno del Presidente della Camera di Commercio e di Unioncamere Veneto Mario Pozza alla candidatura di Cortina alle Olimpiadi invernali 2026. Abbiamo  le montagne patrimonio dell’Unesco, Belluno è prima città italiana per qualità della vita, abbiamo già attrezzato il territorio per i giochi invernali: quale territorio può risultare miglior candidato se non Cortina? Un territorio virtuoso, vessato però dalla concorrenza delle regioni a statuto speciale e che dunque  ha bisogno di essere rilanciato nelle infrastrutture reali e virtuali. E’ il momento di rispondere alla sua specificità con la candidatura alle Olimpiadi invernali 2026 e a quel disagio che oramai percepisco negli incontri con il sistema impresa e associativo a Belluno. Una coesione sociale che noi istituzioni sentiamo vacillare, perché  incoraggiare questo sentimento?

Il territorio deve essere ascoltato. L’Alta velocita è  indietro, non c’è banda larga, non c’è una struttura stradale che faciliti gli scambi commerciali e turistici, la montagna ha bisogno di attenzioni per la specificità che la caratterizza. E’ il commento del Presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno e di Unioncamere del Veneto Mario Pozza, che ha condiviso con il Governatore Zaia l’occasione di dare una risposta energica fatta di nuove progettualità allo spopolamento sempre più preoccupante della montagna che porta alla volontà di creare nuove opportunità per i giovani e a tutto il sistema socio – economico bellunese. Rassicuro –conclude Pozza -  che il CONI troverà un’eccellente collaborazione dal mondo istituzionale che si presenta unito,  con una collaborazione già messa in campo tra pubblico e privato, dai monti alla pianura garantito dall’istituzione della Camera di Commercio tra le prime in Italia ad aver unito le forze per servire in modo migliore il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento