Politica

Grigoletto attacca Barbisan: “Diffonde documenti interni, valuteremo azioni legali"

Le parole del vice Sindaco contro l'esponente della Lega in Regione: "Barbisan provetto 007! Fornisce informazioni parziali per scopi elettorali"

Sulla questione "Ex caserma Piave" il vicesindaco Roberto Grigoletto replica a muso duro al leghista in Regione Riccardo Barbisan: “Il consigliere Barbisan deve decidere se fare il consigliere regionale o lo 007. Ci pare più interessato al secondo lavoro visto che dice che si sta specializzando nello scovare documenti segreti. Gli consigliamo allora di scovare tutta la documentazione e di studiarla per bene, senza voler manipolarla fornendo informazioni parziali. Il documento riservato e impropriamente diffuso – e sulla modalità di diffusione da parte di Barbisan stiamo facendo approfondimenti - era relativo ad una riunione del comitato tecnico le cui determinazioni sono state superate in data 18 novembre 2014 quando il comitato per l’ordine e la sicurezza è tornato a riunirsi. In quella sede il sindaco e io abbiamo informato le autorità presenti di avere presentato denuncia alla procura della Repubblica annunciando anche l’avvio di due nuove procedure per l’assegnazione di spazi pubblici ad associazioni del territorio."

"Fu scelta quindi la strada più seria, più corretta e capace di rispondere veramente alle istanze di legalità che noi per primi volevamo vedere garantite. L’omissione di questa parte delle informazioni e il falso scoop della Lega denotano disonestà intellettuale da parte di Barbisan, evidentemente più interessato alla propaganda che ai fatti reali della città. - continua il vice Sindaco Grigoletto - Stigmatizziamo inoltre la scorrettezza dal punto di vista istituzionale da parte del consigliere nell’emanare documenti interni sia dell’Ulss che della Prefettura. Questa non è politica ma è scredito delle istituzioni. La diffusione di documenti ad uso interno e di contenuto parziale risponde al desiderio di accreditare versioni non veritiere presso l’opinione pubblica. A fronte di tutti ciò stiamo valutando se intraprendere azioni anche da un punto di vista legale.  Si preoccupi il consigliere Barbisan di fare bene il suo lavoro in Regione e – chiude il vicesindaco - visto che si occupa di sanità di dire al Governatore di rimettere mano a una riforma che ha completamente cancellato l’aspetto sociale, mettendo in ginocchio realtà ed associazioni che si occupano dei meno avvantaggiati”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigoletto attacca Barbisan: “Diffonde documenti interni, valuteremo azioni legali"

TrevisoToday è in caricamento