menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vedelago, insediato il nuovo consiglio comunale: Girardi confermato alla presidenza

Martedì 26 giugno il sindaco Cristina Andretta ha presentato ufficialmente la squadra di governo che la sosterrà nei prossimi anni alla guida della città. In serata il giuramento

VEDELAGO La nuova amministrazione comunale entra nella piena operatività: lunedì sera, nella sala municipale, sono state espletate le formalità di rito sotto la guida della consigliera "anziana", ovvero più votata, Elisa Reginato che ha comunicato la nuova composizione del consiglio comunale dopo le dimissioni degli eletti nominati assessori e del candidato sindaco Paolo Quaggiotto. 

Il nuovo consiglio risulta ora così composto: Cristina Andretta (sindaco), Elisa Reginato, Attilio Girardi, Sabina Parin, Alessia Guidolin, Daniele Soligo,  Luca Ballan, Renzo Franco, Michele Bordignon, Nicola Cavasin, Francesca Laner, Alberto Bresolin. Minoranze: Oscar Bordignon, Antonietta Vettoretto, Cristian Pastro, Sergio Squizzato, Mara Carraro. A maggioranza i consiglieri hanno eletto Attilio Girardi presidente del consiglio, confermandolo nell'incarico che aveva nella precedente amministrazione. Il sindaco Andretta ha poi presentato ufficialmente la giunta così composta: Marco Perin sarà il vicesindaco e l'assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente, Patrimonio e Personale. Denisse Braccio sarà assessore a Cultura, Pari Opportunità e Associazionismo. Roberto Nicoletti sarà assessore alla Sicurezza e Trasporti. Urbanistica, Bilancio, Attività Produttive, Agricoltura ed Eventi Promozionali saranno invece seguiti da Giorgio Marin. Infine Fabio Ceccato è stato nominato assessore allo Sport e ai rapporti con le associazioni sportive della città.

"Con il giuramento di stasera - ha detto Cristina Andretta - riprendo il ruolo di sindaco di Vedelago. Sindaco significa 'amministratore di giustizia', significa quindi aver cura del bene di tutti, saper compiere scelte che sappiano andare nella direzione della cura di chi è più debole, del bene comune. Essere sindaco oggi significa anche ampliare il punto di vista e pensare che, insieme, il sindaco, la sua giunta e il consiglio, possono contribuire a migliorare Vedelago. Non ci dimenticheremo mai di essere stati eletti: siamo espressione della volontà dei nostri cittadini ed è loro che, qui dentro e fuori, dobbiamo rappresentare. Questo dobbiamo tenerlo sempre a mente. Amministrare per la gente e con la gente. Cinque anni fa dissi in chiusura del discorso che “Il nostro impegno verso il domani incomincia da oggi”, stasera chiudo dicendo “ il nostro impegno continua” tenendo al centro quei valori che questa grande comunità di Vedelago ci insegna giorno dopo giorno. A tutti Consiglieri Comunali ma soprattutto ai nuovi eletti i miei più sinceri complimenti per la loro elezione in quest'assemblea e l'augurio di buon lavoro. Auspico che, come è stato negli ultimi cinque anni, il rapporto tra maggioranza e minoranza sia costruttivo in un confronto leale, senza quel protagonismo che ormai non piace più a nessuno. Il nostro lavoro, il consenso ma anche le critiche, deve avere un unico obiettivo: far crescere la nostra comunità, costruire opportunità per i nostri cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento