menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orario cadenzato, Filippin (PD): "Presidente Zaia ammetta il fallimento"

Il segretario regionale del Pd si scaglia contro il governatore e l'assessore Chisso: "Da settimane avevamo chiesto attenzione e interventi concreti per dare risposte ai problemi sollevati dai pendolari"

"Tutto come da copione annunciato: il nuovo orario ferroviario cadenzato crea problemi e disagi a pendolari e viaggiatori. E ciò che più preoccupa sono le parole dell'assessore regionale Chisso che, anziché prendere contromisure concrete ammette la sconfitta e il disservizio".

Lo afferma il segretario regionale del Pd, Rosanna Filippin, all'indomani dell'avvio del nuovo orario cadenzato delle Fs in Veneto.

"Da settimane - aggiunge la senatrice democratica - avevamo chiesto attenzione e interventi concreti da parte della Regione, interlocutore principale per le Ferrovie dello Stato, per dare risposte ai problemi sollevati dai comitati dei pendolari. Nulla di tutto questo si e verificato e i disagi sono sotto gli occhi di tutti".

"Resta l'amaro in bocca - conclude - e l'evidente constatazione dell'incapacità di gestire i problemi del Veneto da parte della giunta Zaia, dalla gestione del bilancio ai trasporti, alla ripresa economica che si vuole addirittura sganciata dall'euro, per arrivare a contestare anche l'emendamento del Pd alla legge di stabilita sulle maggiori competenze presentate dalle regioni". (ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento