rotate-mobile
Politica San Liberale

Scuole Coletti: la lista civica "PerTreviso" si oppone alla possibile chiusura

Il consigliere comunale Fabio Pezzato è intervenuto sulla spinosa questione dell'eventuale chiusura dell'istituto trevigiano. "Puntare tutto sulla cittadella dello sport"

TREVISO "Rattrista il fatto che le scuole Coletti siano definite come scuole ghetto, quando oggi spiccano per infrastrutture e qualità dei contenuti didattici (specialmente nelle materie informatiche), rispetto anche a tanti altri istituti presenti nel territorio. Le Coletti sono un riferimento per la comunità e un'istituzione di San Liberale, quartiere che merita nuove opportunità di crescita e socializzazione, non una chiusura!".

A pronunciare queste parole è Fabio Pezzato, consigliere comunale rappresentante della lista civica PerTreviso, che ha voluto commentare il caso delle scuole medie Coletti, oggi alle prese con un rischio chiusura contro cui si sono mobilitate numerose famiglie del quartiere di San Liberale. "Chi fa certa propaganda sui quartieri ha la responsabilità di aver favorito ed esasperato una rappresentazione di degrado, che oggi non rende onore allo spirito di comunità dimostrato dagli abitanti di San Liberale – prosegue Pezzato - San Liberale non è il Bronx, anzi, è un quartiere ricco di tante strutture e servizi: negozi, farmacia, ufficio postale, 3 fermate dell’autobus, teatro a livello internazionale, un’offerta che non è seconda a nessun’altra zona. E che si può migliorare con proposte concrete, che migliorino la qualità della vita con il coinvolgimento della cittadinanza, dai commercianti alle famiglie che stanno dimostrando in questi giorni il proprio attivismo. 

I quartieri non sono un vuoto da riempire di polemiche, ma luoghi di persone cui presentare proposte concrete per migliorare la qualità della vita – conclude Fabio Pezzato - San Liberale oggi sconta un deficit di ricambio generazionale della residenzialità: dobbiamo incentivare l’arrivo di nuove giovani famiglie, che tornino a popolare il quartiere, dando un impulso alla vitalità. L’amministrazione comunale, in tal senso, si sta già attivando: il maxi progetto di impianto sportivo nella confinante Monigo (la cosiddetta “cittadella dello sport”), approvato in giunta la scorsa settimana e in votazione in consiglio la prossima, permetterà di migliorare la qualità della vita in tutto il quadrante, offrendo nuovi spazi di aggregazione ai ragazzi e alle famiglie di San Liberale, Monigo e San Paolo, creando così le condizioni per rendere nuovamente vivibili e attraenti i nostri quartieri".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole Coletti: la lista civica "PerTreviso" si oppone alla possibile chiusura

TrevisoToday è in caricamento