menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il New York Times contro lo Spritz Aperol: «Poco sano e fatto male»

Scoppia la guerra tra Veneto e Stati Uniti d'America dopo le dichiarazioni comparse in un articolo del noto quotidiano newyorchese. Tantissimi i commenti e le reazioni sui social

Il "New York Times" contro lo Spritz Aperol, una delle bevande simbolo del Veneto. Nell'articolo scritto dalla giornalista Rebekah Peppler che si intitola "Aperol spritz is not a good drink" (L'Aperol spritz non è un buon drink), giusto per non creare malintesi, si spiega che la bevanda conterrebbe troppi zuccheri ed altri ingredienti non salutari. Il Prosecco utilizzato non è quasi mai di buona qualità ed è molto alto il rischio che il ghiaccio si sciolga subito, facendo diventare la bevanda molto acquosa. 

Immediate le reazioni dei fan americani dell'aperitivo ma, in brevissimo tempo, la notizia ha varcato l'oceano, scatenando i social, in particolare gli utenti veneti che, a ragione, si ritengono i massimi esperti in materia. La recensione della giornalista è stata bocciata su tutta la linea, anche dal punto di vista della salubrità: "Se te voi bere sano, no te toi no spritz, se sa..." si legge in uno dei commenti più divertenti tra quelli apparsi sui social ma la polemica intorno alla bevanda veneta sembra essere solo all'inizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento