Attualità Roncade / Via Treviso Mare

Presto a pieno regime il centro direzionale e polo logistico della Marchiol sulla Treviso-mare

L’immobile sarà alimentato da un impianto fotovoltaico della potenza di 2,36 MWp che eviterà la produzione di energia da combustibili fossili riducendo le emissioni di CO2 di 1.510 tonnellate all’anno

È un edificio improntato all’innovazione tecnologica, all’efficientamento, e alla sostenibilità energetica e ambientale il nuovo Polo logistico e centro direzionale di Marchiol Spa, azienda leader nel Triveneto nel settore della distribuzione di materiale elettrico.

L’immobile, che si estende su una superfice coperta totale di 40.000 metri quadrati sulla Strada Regionale 89, a Roncade, lo scorso agosto ha aperto le sue porte ai primi uffici. Nel merito, la palazzina ospita l’insieme di tutte le divisioni corporate, dal Marketing all’Ufficio Legale e Sostenibilità. Le attività, che riguarderanno innanzitutto la logistica, entreranno a pieno regime nei prossimi mesi, con la concentrazione dei tre attuali hub dell’azienda di Portogruaro, Mestrino e Villorba. Nel complesso, in via Treviso Mare s’insedieranno circa 300 dipendenti.

L’investimento di Marchiol ammonta complessivamente a 35 milioni di euro. L’edificio, alimentato da energie rinnovabili, è stato pensato in particolare con un occhio di riguardo all’ambiente, rispondendo ai massimi criteri di sostenibilità. Sulla copertura è stato installato un impianto fotovoltaico della potenza di 2,36 MWp, capace di soddisfare gran parte del fabbisogno energetico stimato in 2.550 MWh/anno. Questa scelta eviterà la produzione di energia elettrica da combustibili fossili, riducendo drasticamente le emissioni di CO2 di 1.510 tonnellate all’anno.

La scritta all'esterno

Non mancherà il sostegno alla mobilità elettrica, favorita dalla possibilità di accedere a ben 32 punti di ricarica per una potenza complessiva di 700kW. Grazie a soluzioni tecnologiche d’avanguardia, che raccordano il funzionamento dei diversi impianti all’interno della struttura sarà, inoltre, possibile ad esempio ottimizzare il consumo di energia elettrica, termica e frigorifera, monitorare il consumo dell’acqua per evitare sprechi ed infine controllare la qualità e la temperatura dell’aria. Nello specifico, il sistema BMS (Building management system) e il software PME (Power Monitoring Expert) permetteranno di monitorare in tempo reale consumi e svariate funzioni, come l’impianto d’illuminazione, le colonnine di ricarica elettrica nel parcheggio esterno, la climatizzazione degli uffici e del magazzino, l’impianto antifurto e antincendio, nonché aperture e automazioni a livello centralizzato e personalizzato.

Gli stalli per la ricarica dell'auto ibride

La costruzione dell’immobile è stata affidata al general contractor GSE Italia che in 15 mesi dal giorno del primo scavo ha consegnato l’intera opera. Con il nuovo Polo logistico, che prevede 38.000 metri quadrati adibiti a magazzino e 4.000 destinati agli uffici, Marchiol intende massimizzare la propria efficienza al servizio di clienti e fornitori (l’azienda annualmente vende oltre 120.000 articoli diversi). Un passo in avanti possibile grazie ad una rinnovata posizione strategica, l’ottimizzazione dei servizi offerti e la valorizzazione delle proprie risorse interne. «La concentrazione degli uffici, precedentemente distribuiti in due diverse sedi e il confort della nuova costruzione potranno garantire una maggiore qualità della vita in azienda e una maggiore coesione tra le varie unità aziendali. Quest’opera traghetta la nostra realtà verso il futuro, con l’auspicio di continuare a crescere e a generare al tempo stesso un valore aggiunto per l’intero tessuto imprenditoriale del territorio – commenta il presidente Alfredo Marchiol – Questo momento è il punto di partenza verso nuovi ambiziosi traguardi, nel segno del nostro carattere distintivo che mette sempre al centro il capitale umano, la qualità del servizio erogato e la soddisfazione del cliente».

Il magazzino interno

Marchiol vanta un presidio rilevante nell’area Nordest nella fornitura di materiale elettrico destinato ad applicazioni nel settore civile ed industriale. Da sempre orientata ai settori più innovativi, l’azienda offre soluzioni tecnologiche mirate al benessere delle persone, dedicate agli impianti elettrici, all’automazione, alla protezione e sicurezza, all’illuminazione, alla domotica e alle energie rinnovabili. Con ventuno filiali in Italia, da Trento a Trieste, altre tre in Slovenia e una squadra di circa 700 dipendenti, nel 2022 ha raggiunto un giro d’affari di oltre 372 milioni di euro, posizionandosi tra i principali distributori italiani di settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presto a pieno regime il centro direzionale e polo logistico della Marchiol sulla Treviso-mare
TrevisoToday è in caricamento