Portegrandi, ponte chiuso dopo la gita in barca: decine di turisti beffati

La denuncia di una lettrice: «Noi abitiamo in zona e siamo riusciti a tornare a casa ma chi ê venuto anche con la bici e abitava distante come ha fatto a rientrare? Ci spiace che tutto il lavoro fatto per rivalutare questa pista ciclabile possa essere vanificato da questo ostruzionismo»

La Conca di Portegrandi

Ieri siamo andati con un gruppo di amici di Portegrandi nella zona delle barene con l'idea di andare con le barche in una isoletta della laguna e abbiamo attraversato il ponte che collega il Sile con la laguna in zona Conca a Portegrandi e siamo stati via tutto il giorno.

Al nostro ritorno, alle 20.40 circa, solo un'auto ê partita subito ed ê arrivata al ponte in tempo prima della sua chiusura che pensavamo fosse temporanea come sempre. Questa volta al nostro arrivo abbiamo trovato il passaggio ostruito da trattore in entrambi i lati e il ponte aperto verso la laguna.

Dopo di noi sono arrivate altre auto e tutti abbiamo dovuto lasciarle parcheggiate fino a questa mattina perché il titolare del ponte che é privato non ci avrebbe fatto passare. I trattori sono stati rimossi oggi alle 7.30. Noi abitiamo in zona e siamo riusciti a tornare a casa ma chi ê venuto anche con la bici e abitava distante come ha fatto a rientrare? Ci spiace che tutto il lavoro fatto per rivalutare questa pista ciclabile possa essere vanificato da questo ostruzionismo.

Lettera firmata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento