rotate-mobile
Cronaca Villorba / Piazza Caduti per la Libertà

Colonna di fumo nero nell'aria, incendio doloso all'ex Filatura San Lorenzo

Paura nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 13 aprile, a Villorba in piazza Caduti per la libertà, al confine con Spresiano: ad andare distrutto un furgone all'interno della struttura: da li si sono propagate le fiamme. Raffica di telefonate al 115. Al lavoro medico e infermieri del Suem 118, i vigili del fuoco e i carabinieri

E' certamente di matrice dolosa l'incendio divampato nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 13 aprile, all'interno dell'area dell'ex Filatura San Lorenzo di piazza Caduti per la libertà di Villorba, al confine con Spresiano. Le fiamme sarebbero scaturite da un vecchio furgone che si trovava posteggiato all'interno di un capannone dell'azienda, dismessa da anni, e a cui qualcuno ha appiccato l'incendio. Il fumo nero e denso che si è levato in cielo ha allarmato automobilisti in transito lungo la Pontebbana e i residenti che hanno tempestato di telefonate il 115. Nell'area si sono precipitate le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Treviso (arrivati da Montebelluna e Treviso con un’autopompa, due autobotti e sette operatori), il Suem 118 (fortunatamente non si sono registrati feriti o intossicati) e i carabinieri e la polizia locale che ora indagheranno sull'episodio. Saranno acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Intervenuto sul luogo dell'incendio anche il sindaco di Villorba, Francesco Soligo, e l'assessore alla sicurezza del Comune di Spresiano, Giuseppe Mestriner. Sono state trovate nei pressi del furgone anche quattro bombole di gas gpl (una quinta bolobola sarebbe invece esplosa), dettaglio che getta un'ombra ancora più sinistra sulla vicenda.

L'incendio a Villorba

«E' stato un incendio in un capannone abbandonato» ha spiegato Soligo «sono stato contattato intorno alle 18.40, ho sentito il collega di Spresiano e mi sono precipitato: qui c'erano già sul posto carabinieri, Suem e vigili del fuoco che hanno domato l'incendio nel giro di un'oretta e sembrerebbe che qualcuno abbia dato fuoco ad un furgone. Non sappiamo ancora che l'incendio sia doloso, temiamo di si, attendiamo gli esiti di quanto ci diranno i carabinieri».

«La chiesa di Visnadello è a qualche centinaio di metri e subito i residenti ci hanno informato di questa colonna di fumo che si alzava in maniera importante da questo sito che ancora non sapevamo bene se fosse Villorba o Spresiano» così Mestriner «siamo arrivati qua tempestivamente, c'eran già i vigili del fuoco al lavoro e avevano quasi ultimato l'opera di spegnimento: qua sono arivati anche i nostri agenti della polizia locale di Spresiano e subito dopo anche quella di Villorba con i carabinieri e stanno facendo le prime indagini. Sembra sia qualcosa di doloso ma saranno loro che dovranno fare le accurate verifiche e stabilire se sia veramente un fatto doloso o no. Sicuramente ci sono telecamere qui in piazza a Visnadello, è da capire se qualcuno si è allontanato e da quale zona. Verificheremo il tutto attraverso la polizia locale».

"Incendio in zona Venturali di Villorba al confine con Visnadello. Chiudete le finestre": aveva scritto il sindaco Marco Della Pietra. Fortunatamente sarebbe scongiurato il rischio di emissioni tossiche a causa del rogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colonna di fumo nero nell'aria, incendio doloso all'ex Filatura San Lorenzo

TrevisoToday è in caricamento