Economia

Iag e Fondazione La Fornace per la crescita delle imprese innovative

Partnership IAG-FONDAZIONE LA FORNACE dell’INNOVAZIONE di Asolo Insieme per la crescita delle imprese innovative La firma dell’accordo è avvenuta venerdì 24 ottobre 2014, in occasione di SMAU Il principale gruppo italiano di business angel, l’associazione Italian Angels for Growth (IAG), mette a disposizione delle imprese innovative e ad elevato potenziale di crescita le sue competenze manageriali, attraverso la stipula di accordi di partnership con incubatori nazionali, privati e pubblici, e centri di ricerca e sviluppo. La prima di questa serie di partnership è stata quella conclusa venerdì 24 Ottobre da IAG, nella persona del Vice Presidente e Managing Director Marco Villa, e la Fondazione La Fornace dell’Innovazione di Asolo, rappresentata dal dottor Gianpaolo Pezzato, Responsabile delle startup della Fornace. In base all’accordo, che IAG intende proporre nelle sue linee guida generali anche ad altri incubatori individuati su tutto il territorio nazionale, la Fondazione La Fornace dell’Innovazione diventa partner di IAG nella selezione di imprese caratterizzate da forte potenzialità di crescita, e che potrebbero essere sottoposte a una successiva fase di screening ai fini di un eventuale conferimento di capitali da parte degli angels. La Fondazione La Fornace dell’Innovazione è impegnata fin dal 2007 nella promozione e nello sviluppo di nuove imprese attraverso la gestione di un incubatore per startup nel terziario avanzato, funzionante anche in modalità virtuale. Curiosamente, l’incubatore è stato ricavato all’interno di una vera e propria “fornace” per la produzione di mattoni, caduta in disuso nel corso del secolo scorso. L’accordo stipulato con IAG prevede che i migliori imprenditori inseriti nel processo di incubazione della Fondazione La Fornace possano ottenere una formazione ad hoc per accelerare la crescita del proprio business. Solo le realtà imprenditoriali più meritevoli potranno, in seguito, essere ammesse alla successiva fase di screening interna di IAG per ottenere finanziamenti dai soci. La formazione consisterà nel confronto e nel conferimento di competenze manageriali da parte dei soci di IAG: questi ultimi sono imprenditori, manager e professionisti affermati, con un’esperienza pluriennale nei loro settori di riferimento e dotati di esperienze trasversali nella fase di startup, acquisite nel tempo grazie a un ampio portfolio in costante evoluzione. Il minimo comun denominatore dei soci di IAG è, infatti, l’impegno costante nella diffusione dell’imprenditorialità quale fondamento della crescita economica, e l’investimento nelle imprese altamente innovative in fase di early stage che presentino un alto potenziale di crescita di fatturato, tale da rendere ipotizzabile una exit redditizia per gli angels entro cinque anni dalla data del primo investimento. Fin dalla costituzione dell’associazione nel 2007, i 120 soci di IAG hanno esaminato un deal flow di circa 1.400 business plan, di cui circa 150 proposte sono state selezionate dai soci per il finanziamento. In totale i soci di IAG hanno dichiarato disponibilità ad investire per più di 20 milioni di euro, dei quali 9 milioni già suddivisi in 40 round d’investimento. IAG da Luglio fa parte del consiglio direttivo di Italia Startup, l’associazione no profit che rappresenta l’ecosistema delle startup italiane. “La nostra associazione ha tra i suoi obiettivi quello di incrementare lo scambio di competenze e di imprese con incubatori nazionali e internazionali, al fine di sostenere brillanti e motivati imprenditori, di futuro successo, pronti a investire e a mettersi in gioco nei settori dove maggiore è la richiesta di alta tecnologia ed innovazione” - ha dichiarato il Vice Presidente e Managing Director di IAG, Marco Villa, che aggiunge – “Siamo dunque lieti di annunciare la partnership con La Fondazione Fornace dell'Innovazione, che teniamo sia costruttiva e continuativa nel tempo per lo sviluppo di realtà imprenditoriali ad alto potenziale di crescita”. Soddisfatto del risultato raggiunto anche il Presidente di Fondazione Fornace Francesco Giacomin il quale afferma che “queste forme di collaborazione operativa sono strumenti fondamentali per lo sviluppo e il sostegno alle start up del nostro territorio che vedono sempre più limitato l’accesso al credito”. “La dimensione e la diffusione della rete dei partner IAG – conclude Giacomin - rappresenta un elemento fondamentale per le start up che in questo modo possono accedere a un patrimonio di conoscenze e competenze manageriali ed imprenditoriali di alto profilo”. Per saperne di più: www.italianangels.net https://twitter.com/italianangels https://www.facebook.com/pages/Italian-Angels-for-Growth/ https://www.fondazionefornace.org/ https://twitter.com/Fornace_Asolo https://www.facebook.com/pages/Fondazione-La-Fornace-dellInnovazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il principale gruppo italiano di business angel, l'associazione Italian Angels for Growth (IAG), mette a disposizione delle imprese innovative e ad elevato potenziale di crescita le sue competenze manageriali, attraverso la stipula di accordi di partnership con incubatori nazionali, privati e pubblici, e centri di ricerca e sviluppo. La prima di questa serie di partnership è stata quella conclusa venerdì 24 Ottobre da IAG, nella persona del Vice Presidente e Managing Director Marco Villa, e la Fondazione La Fornace dell'Innovazione di Asolo, rappresentata dal dottor Gianpaolo Pezzato, Responsabile delle startup della Fornace.

In base all'accordo, che IAG intende proporre nelle sue linee guida generali anche ad altri incubatori individuati su tutto il territorio nazionale, la Fondazione La Fornace dell'Innovazione diventa partner di IAG nella selezione di imprese caratterizzate da forte potenzialità di crescita, e che potrebbero essere sottoposte a una successiva fase di screening ai fini di un eventuale conferimento di capitali da parte degli angels.

La Fondazione La Fornace dell'Innovazione è impegnata fin dal 2007 nella promozione e nello sviluppo di nuove imprese attraverso la gestione di un incubatore per startup nel terziario avanzato, funzionante anche in modalità virtuale. Curiosamente, l'incubatore è stato ricavato all'interno di una vera e propria "fornace" per la produzione di mattoni, caduta in disuso nel corso del secolo scorso.

L'accordo stipulato con IAG prevede che i migliori imprenditori inseriti nel processo di incubazione della Fondazione La Fornace possano ottenere una formazione ad hoc per accelerare la crescita del proprio business. Solo le realtà imprenditoriali più meritevoli potranno, in seguito, essere ammesse alla successiva fase di screening interna di IAG per ottenere finanziamenti dai soci. La formazione consisterà nel confronto e nel conferimento di competenze manageriali da parte dei soci di IAG: questi ultimi sono imprenditori, manager e professionisti affermati, con un'esperienza pluriennale nei loro settori di riferimento e dotati di esperienze trasversali nella fase di startup, acquisite nel tempo grazie a un ampio portfolio in costante evoluzione.

Il minimo comun denominatore dei soci di IAG è, infatti, l'impegno costante nella diffusione dell'imprenditorialità quale fondamento della crescita economica, e l'investimento nelle imprese altamente innovative in fase di early stage che presentino un alto potenziale di crescita di fatturato, tale da rendere ipotizzabile una exit redditizia per gli angels entro cinque anni dalla data del primo investimento.

Foto del momento della Firma

Fin dalla costituzione dell'associazione nel 2007, i 120 soci di IAG hanno esaminato un deal flow di circa 1.400 business plan, di cui circa 150 proposte sono state selezionate dai soci per il finanziamento. In totale i soci di IAG hanno dichiarato disponibilità ad investire per più di 20 milioni di euro, dei quali 9 milioni già suddivisi in 40 round d'investimento. IAG da Luglio fa parte del consiglio direttivo di Italia Startup, l'associazione no profit che rappresenta l'ecosistema delle startup italiane.

"La nostra associazione ha tra i suoi obiettivi quello di incrementare lo scambio di competenze e di imprese con incubatori nazionali e internazionali, al fine di sostenere brillanti e motivati imprenditori, di futuro successo, pronti a investire e a mettersi in gioco nei settori dove maggiore è la richiesta di alta tecnologia ed innovazione" - ha dichiarato il Vice Presidente e Managing Director di IAG, Marco Villa, che aggiunge - "Siamo dunque lieti di annunciare la partnership con La Fondazione Fornace dell'Innovazione, che teniamo sia costruttiva e continuativa nel tempo per lo sviluppo di realtà imprenditoriali ad alto potenziale di crescita".

Soddisfatto del risultato raggiunto anche il Presidente di Fondazione Fornace Francesco Giacomin il quale afferma che "queste forme di collaborazione operativa sono strumenti fondamentali per lo sviluppo e il sostegno alle start up del nostro territorio che vedono sempre più limitato l'accesso al credito". "La dimensione e la diffusione della rete dei partner IAG - conclude Giacomin - rappresenta un elemento fondamentale per le start up che in questo modo possono accedere a un patrimonio di conoscenze e competenze manageriali ed imprenditoriali di alto profilo".

Per saperne di più:

www.italianangels.net

https://twitter.com/italianangels

https://www.facebook.com/pages/Italian-Angels-for-Growth/

https://www.fondazionefornace.org/

https://twitter.com/Fornace_Asolo

https://www.facebook.com/pages/Fondazione-La-Fornace-dellInnovazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iag e Fondazione La Fornace per la crescita delle imprese innovative

TrevisoToday è in caricamento