Tutto pronto per la Trevisana 2014, 1 giugno in bicicletta Asolo e il Montello

L'appuntamento è l'anteprima della quinta edizione del Festival Vacanze dell'anima, dal 12 luglio al 20 luglio, dedicato quest'anno alla sostenibilità

ASOLO - In sella alla bicicletta, per scoprire i tesori naturali e artistici nel territorio tra Colli Asolani e Montello,  ma anche un’opportunità per degustare i prodotti enogastronomici locali. Non una semplice escursione in bicicletta, ma la possibilità di attraversare e assaporare il paesaggio ad un ritmo decisamente più lento rispetto a quello frenetico che la vita di tutti i giorni ci impone: dopo la prima fortunata edizione, domenica 1 giugno torna l’appuntamento con la cicloturistica tra ville e cantine La Trevisana – Terra di campioni!

L’appuntamento è l’anteprima della quinta edizione del Festival Vacanze dell’anima, in programma dal 12 luglio al 20 luglio. Dedicato quest’anno al tema della sostenibilità, il Festival rilancia la sua sfida per lo sviluppo: valorizzare e non sfruttare il territorio. Una sfida che sarà raccolta assieme a Slow Food e molti altri partner, attraverso incontri, visite guidate, piaceri culinari e artistici. Si parte con una proposta slow: la passeggiata ciclistica del 1 giugno è il miglior modo per iniziare con la “ruota” giusta l’edizione 2014 e ribadire il valore del cicloturismo come risorsa per il territorio. La volontà è quella di far conoscere un itinerario che possa diventare “permanente”, in un’area che sul tema della bicicletta ha davvero molto da dire: patria di grandi campioni, sede di alcune fra le più affermate imprese del settore e di importanti eventi sportivi, dentro una cornice paesaggistica di grande fascino.

Il percorso guidato di 35 km, aperto a tutti (dai 10 ai 99 anni), parte e si conclude a Villa di Maser (8.30-13). A condurre residenti, turisti e appassionati del ciclismo d’un tempo, per la sezione vintage, saranno le guide naturalistiche dell’agenzia To See travel & outdoor di Volpago, che promuove l’evento assieme a Vacanze dell’anima.L’itinerario comprende due tappe di degustazione, la prima nell’azienda Agricola Pozzobon, a Volpago del Montello, e la seconda in Villa Guillon Mangilli, dimora storica a Pederiva di Montebelluna, oltre ad un passaggio nella palladiana Barchessa Loredan. La Trevisana diventa così un’occasione per riscoprire i prodotti della Strada dei vini del Montello e Colli Asolani, patrimonio dell’area, assieme alle testimonianze storiche e artistiche. Al ritorno a Maser è poi possibile fermarsi per il pranzo, nella cornice della Festa della Ciliegia, dove, al termine della Pedalata è in programma la premiazione per i gruppi, ma anche per il partecipante più giovane, per il più anziano e per l’iscritto che arriva da più lontano. In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata a lunedì 2 giugno (la notizia sarà comunicata sul sito e sulla pagina Facebook).

A conferma del riconoscimento del valore dell’iniziativa come occasione di valorizzazione turistica del territorio, sono molti i soggetti pubblici e privati partecipanti. Realizzata con il contributo di Treviso Glocal, la manifestazione vede la collaborazione di Regione del Veneto, Provincia di Treviso, Reteventi e Club di Prodotto-Treviso la Provincia dello Sport, il sostegno di Confartigianato AsoloMontebelluna, CNA Asolo, Coldiretti Treviso, Confcommercio Ascom Treviso, Villa di Maser, Strada del Vino Montello e Colli Asolani, e l’adesione di 8 Comuni: Asolo, Caerano di San Marco, Cavaso del Tomba, Maser, Monfumo, Possagno, San Zenone degli Ezzelini, Volpago del Montello.

Iscrizioni e quote di adesione
E’ possibile richiedere il noleggio della bicicletta.

Tour cicloturistico e degustazioni enogastronomiche: 12 € intero – 10 € minori di 14 anni
Tour cicloturistico, degustazioni enogastronomiche e pranzo: 20 € intero – 18 € minori di 14 anni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento