Venerdì, 19 Luglio 2024
Green Preganziol

L'ufficio postale di Preganziol alimentato al 100% di energia grazie al fotovoltaico

Nella sala aperta al pubblico dell’ufficio postale inoltre è stato installato un display che consente di monitorare i dati relativi alle prestazioni dell’impianto

Proseguono anche in Veneto gli interventi di Poste Italiane che consentiranno all’Azienda di raggiungere entro il 2030 l’obiettivo di “zero emissioni nette di anidride carbonica”. Nei giorni scorsi, infatti, è stato collegato alla rete il nuovo sistema fotovoltaico a servizio dell’ufficio postale di via Gramsci a Preganziol, in grado di sviluppare l’energia sufficiente al fabbisogno elettrico della sede sfruttando l’irraggiamento solare.

Composto da 157 metri quadrati di pannelli posizionati sul tetto dell’ufficio, l’impianto è in grado di generale una potenza complessiva di 26,25 kWp. Nella sala al pubblico dell’ufficio postale inoltre è stato installato un display che consente di monitorare i dati relativi alle prestazioni dell’impianto: attraverso lo schermo è infatti possibile verificare, in tempo reale, l’energia prodotta e i relativi benefici per l’ambiente, come le emissioni di CO2 evitate e l’equivalente, in termine numerici, di alberi messi a dimora.

L’installazione del sistema fotovoltaico a Preganziol fa parte di un più ampio progetto di Poste che prevede l’installazione di 17 impianti in Veneto (20 nel Nord Est) per un totale di circa 2000 kWh all’anno, intervenendo su siti di medie e grandi dimensioni tra cui uffici postali, sedi direzionali e centri di smistamento postale. In tutto il Nord Est la produzione di energia con pannelli fotovoltaici consentirà di ridurre emissioni per circa 1,3 tonnellate di CO2 ogni anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ufficio postale di Preganziol alimentato al 100% di energia grazie al fotovoltaico
TrevisoToday è in caricamento