Treviso Comune amico delle api

Il consigliere comunale Riccardo Barbisan (Lega): «A darne l’annuncio il sindaco Mario Conte che ha dato seguito a una mia proposta»

Uno sciame di api

«Le api sono fondamentali per la salvaguardia dell’agricoltura e dell’equilibrio ambientale. Pesticidi, nuove tecniche di coltura e cambiamenti climatici mettono però a rischio la vita di questi insetti così importanti per la vita dell’uomo: è dovere di tutti gli amministratori fare tutto il possibile per tutelarle. Ecco perché la notizia dell’avvio delle pratiche per l’iscrizione del Comune di Treviso tra i Comuni amici delle api ci dà una nuova speranza per il nostro futuro e quello dei nostri figli. A darne annuncio è stato ieri il primo cittadino Mario Conte nel corso di un webinar organizzato da Anci Veneto, di cui il sindaco di Treviso è presidente». Così Riccardo Barbisan, consigliere regionale del gruppo Lega e consigliere comunale di Treviso, commenta il webinar tenutosi ieri dal titolo «Ape bene comune. Vademecum per le pubbliche amministrazioni, gli apicoltori e gli agricoltori per un “Comune amico delle api”».

Avatar 1-1-100-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Al convegno abbiamo avuto modo di ascoltare diverse voci –continua Barbisan- Stefano Dal Colle, presidente FAI Veneto, Gerardo Meridio, presidente dell’Associazione regionale Apicoltori del Veneto, Michele Favaro e Giampaolo Cenedese, rispettivamente vicesindaco e assessore del Comune di Ponzano Veneto, oltre a rappresentanti di Coldiretti, della Confederazione Italiana agricoltori e di Confagricoltura. Con questo progetto il sindaco di Treviso ha accolto una mia proposta: come consigliere regionale, infatti, mi sono molto occupato dell’argomento, al punto da far approvare la legge regionale n. 41 del 2017, di cui sono stato promotore e primo firmatario, per lo sviluppo, la tutela e la valorizzazione dell’agricoltura. C’è un’identità di vedute tra il progetto annunciato ieri e la mia legge regionale. Tra tutte le province venete, quella di Treviso ha il maggior numero di apicoltori, 1.654 (il 23,5% del totale), per un numero complessivo di apiari di 2.628. Bastano questi dati a farci comprendere quanto la salvaguardia dell’apicoltura sia importante non solo per la sostenibilità ambientale, ma anche per l’economia del nostro territorio. A questo punto – conclude Barbisan – auspichiamo che anche altre amministrazioni comunali seguano l’esempio di Treviso e Ponzano Veneto e intraprendano questo percorso, contribuendo alla crescita della sensibilità in favore di questo piccolo ed essenziale insetto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento