rotate-mobile
Politica Sant'Antonino

Comunali 2023, Terzo Polo: «Italia Viva e Azione più uniti che mai»

Domenica 16 aprile l'incontro a Sant'Antonino con i segretari provinciali Martina Cancian (Italia Viva) e Vittorio Lago (Azione). Fronte unito a sostegno del candidato sindaco Nicolò Rocco

Domenica 16 aprile i coordinatori provinciali di Azione e Italia Viva si sono dati appuntamento al gazebo allestito nei pressi della chiesa di Sant’Antonino per dare un segnale di forte unità a livello provinciale in vista delle elezioni comunali di metà maggio.

All’incontro erano presenti il candidato sindaco del Terzo Polo, Nicolò Rocco, i segretari provinciali di Italia Viva e Azione, Martina Cancian e Vittorio Lago e Omar Baù, responsabile organizzazione di Azione. Nel corso della conferenza stampa Rocco ha spiegato come il «Terzo Polo voglia mettere Treviso al centro. A Roma saranno costretti a fare la pace e a lasciare da parte inutili divisioni». Un messaggio di coesione ribadito anche dai due segretari provinciali: «Proprio oggi - spiega Martina Cancian - il Ministro Enrico Costa (Azione) e Luigi Marattin (Italia Viva) hanno lanciato un appello congiunto di coesione ai circoli provinciali auspicando la fine delle divisioni interne per arrivare il più possibile compatti e uniti alle prossime elezioni. Come Italia Viva e Azione a Treviso non abbiamo mai avuto questi problemi, anzi, quanto successo a livello nazionale negli ultimi giorni ci ha dato ancora più forza per lavorare insieme in vista del voto di metà maggio. La nostra - conclude Cancian - è una vera e propria comunione di intenti, siamo convinti che siano le persone a fare la differenza». Concetti ribaditi anche da Omar Baù, responsabile organizzativo di Azione: «Non avrebbe alcun senso presentarsi divisi alle prossime comunali. Italia Viva e Azione a Treviso sono uniti più che mai in un vero e proprio gioco di squadra». A Sant'Antonino, luogo dell'incontro, Nicolò Rocco ha in mente tanti progetti, a partire da un'assemblea pubblica con i residenti. Tra le altre priorità del candidato sindaco la liberalizzazione dell'A27, i lavori al cavalcavia di Via Venier, le opere di mitigazione per la viabilità in vista del completamento del Terraglio Est e la pista ciclopedonale per collegare l'area dell'ex deposito Mom al centro città, passando per Ponte della Gobba. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2023, Terzo Polo: «Italia Viva e Azione più uniti che mai»

TrevisoToday è in caricamento