Crisi aziendali, parla il Partito Democratico: "Intollerabile l'indifferenza della Lega"

Giovanni Zorzi, segretario provinciale: "La protesta dei lavoratori è legittima: sono le vittime di uno dei tanti fallimenti del governo populista"

In queste settimane continuano a moltiplicarsi in provincia di Treviso le agitazioni di lavoratori in apprensione per il loro destino: dagli addetti alle pulizie delle scuole della provincia ai 400 dipendenti della Previmedical fino ai 100 operai delle ditte che hanno costruito il nuovo ponte sul Piave. 

“Il Partito Democratico – dichiara Giovanni Zorzi, segretario provinciale – esprime piena solidarietà a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori della nostra provincia in mobilitazione in questi giorni per affermare i loro diritti e s’impegna a portare le loro preoccupazioni nei tavoli della politica regionale e nazionale. Di fronte a queste situazioni di insicurezza, è intollerabile la sostanziale indifferenza della Lega di Zaia, che governa il nostro territorio da anni, e di quella di Salvini, che ha governato il Paese fino all’altro giorno”. A questo riguardo, è emblematico il caso del fallimento della Carena Costruzioni, la ditta a cui è stato affidato il cantiere per la ristrutturazione di Ponte della Priula.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua Zorzi: “La protesta dei lavoratori è legittima: sono le vittime di uno dei tanti fallimenti del governo populista. Il tanto decantato decreto “sblocca cantieri”, con la liberalizzazione degli appalti e gli affidamenti dei lavori al massimo ribasso senza adeguate procedure di controllo, è servito a fini di propaganda. La premura di tagliare nastri ha portato a questa situazione. A rimetterci ora sono le imprese del territorio, i lavoratori e i contribuenti: come saranno recuperati i soldi pubblici che ANAS ha speso per la ditta fallita?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento