Carta d'identità ai migranti, il Governo accoglie l'odg Rubinato

La parlamentare del PD: "Oggi accade che il rilascio viene gestito sul territorio nazionale con prassi amministrative differenti, talvolta di dubbia legittimità"

RONCADE Il Governo, durante l’approvazione alla Camera del decreto legge n. 13 del 17 febbraio 2017 sui migranti, ha accolto, tra gli altri, un ordine del giorno a prima firma dell’on. Simonetta Rubinato impegnandosi a risolvere le criticità in materia di rilascio della carta d’identità ai richiedenti asilo. La richiesta era partita da amministratori locali e responsabili degli uffici anagrafe dei comuni trevigiani, ma anche di altre province del Veneto, del Trentino Alto-Adige e dell’Umbria. “Il Governo – commenta la parlamentare del Pd – ha dato atto di condividere le preoccupazioni espresse dai sindaci, anche della Marca, che si chiedevano se ci fossero i presupposti per rilasciare il documento d’identità ai richiedenti asilo in una fase in cui non è stato ancora riconosciuto loro lo status di protezione internazionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi accade infatti che il rilascio viene gestito sul territorio nazionale con prassi amministrative differenti, talvolta di dubbia legittimità. E che, qualora venga successivamente negato, diventi impossibile controllare gli spostamenti degli ex-richiedenti asilo, che nel frattempo hanno ottenuto una carta d’identità della validità di dieci anni dal suo rilascio, che potrebbe essere esibita per le più varie esigenze in uffici pubblici e privati. L’ordine del giorno, firmato anche dall’on. Palese e accolto con qualche modifica in corso di seduta, impegna il Governo “per quanto di sua competenza, ad adottare tutte le opportune iniziative, anche normative, per l’adozione di un documento di identità specifico e transitorio, che possa esplicare la propria validità in attesa della procedura di riconoscimento della protezione internazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento