menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto una sfida tra Benetton Rugby e Zebre (Immagine d'archivio)

In foto una sfida tra Benetton Rugby e Zebre (Immagine d'archivio)

Benetton rugby, derby contro le Zebre: svelate le formazioni

Domenica sera, 30 agosto, allo stadio Sergio Lanfranchi di Parma calerà il sipario sulla Guinness Pro14 dei Leoni trevigiani dopo lo stop legato all'emergenza Coronavirus

A oltre undici mesi di distanza da quando la stagione 2019/2020 del GuinnessPro14 ha avuto inizio (la prima giornata della competizione per i biancoverdi fa capo a Benetton Rugby-Leinster Rugby del 28 settembre 2019), domenica sera si chiuderà il sipario sulla lunga annata dei Leoni. Il teatro dell’ultima sfida stagionale del Benetton Rugby e del 15esimo round di GuinnessPro14 è lo stadio Sergio Lanfranchi di Parma che resterà a porte chiuse, come accaduto una settimana fa per la prima sfida – dalla ripresa ufficiale del GuinnessPro14 post Coronavirus – in terra trevigiana. Così le due formazioni italiane che hanno disputato la prima gara dopo il lockdown, sono anche quelle che domenica alle ore 20 (kick-off) chiuderanno la stagione regolare del torneo celtico.

Quinti nella Conference B, i biancoverdi vogliono difendere la loro posizione dall’assalto dei Cardiff Blues, a tre punti di distanza dal Benetton Rugby (32 i gettoni per i Leoni, 29 per gli scozzesi). L’ultimo match disputato dalla truppa di Crowley nel Guinness PRO14 è la sconfitta contro le Zebre di una settimana fa per 13-17, mentre l’ultima gara esterna dei Leoni fa riferimento all’importante conquista del campo di Newport, il successo contro i Dragons per 37-25 datato 6 marzo. Le Zebre sono seste nella Conference A e vengono dalla vittoria contro il Benetton di sette giorni fa, mentre la loro ultima sfida ufficiale sul campo di casa è del 21 febbraio, la sconfitta contro Munster per 0-28. In questa stagione tre i precedenti tra le due formazioni: il Benetton Rugby ha battuto le Zebre nei due derby di fine dicembre: 13-8 al Lanfranchi di Parma il 21 dicembre e 36-25 nel derby di Monigo del 28 dicembre. La gioia dei Ducali, come detto poc’anzi, è il successo nella casa biancoverde di una settimana fa per 17-13. In tutti i precedenti con la franchigia multicolor, i Leoni hanno sinora collezionato 14 successi in 19 incontri. La supersfida di domenica sarà diretta dal fischietto italiano Gianluca Gnecchi, al debutto assoluto in GuinnessPRO14 da capo arbitro, e dai suoi assistenti Andrea Piardi e Federico Vedovelli. Al TMO Stefano Penne, la gara verrà trasmessa su Dazn.

Kieran Crowley e lo staff tecnico hanno designato il XV del Lanfranchi tenendo conto degli acciacchi e degli infortuni di alcuni Leoni, in particolare in prima linea, e garantendo un ampio turnover rispetto alla formazione utilizzata una settimana fa a Monigo. Così la formazione che scenderà in campo domenica a Parma vedrà il triangolo allargato costituito dal grande ex Edoardo Padovani come estremo, alla prima ufficiale in maglia biancoverde, mentre le ali saranno Monty Ioane a sinistra e Ratuva Tavuyara a destra. Al centro spazio per Tommaso Benvenuti e Nacho Brex. La mediana è gestita da capitan Tommaso Allan all’apertura e da Luca Petrozzi che dirigerà mischia. Il pacchetto di mischia è sorretto in prima linea dai piloni Cherif Traore e Simone Ferrari, con tallonatore Gianmarco Lucchesi, all’esordio da titolare con il Benetton Rugby a seguito della prima presenza con i Leoni di una settimana fa. In seconda linea Niccolò Cannone e un altro debuttante in franchigia trevigiana, vale a dire il permit player Riccardo Favretto. La mischia si completa con la terza linea formata dai flanker Sebastian Negri e Marco Lazzaroni. Numero 8 sarà Marco Barbini. Da evidenziare che in panchina, pronto a subentrare per la prima apparizione ufficiale con il Benetton Rugby, c’è il mediano di mischia Callum Braley.

Le formazioni

Benetton Rugby: 15 Edoardo Padovani, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Benvenuti, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan (C), 9 Luca Petrozzi, 8 Marco Barbini, 7 Marco Lazzaroni, 6 Sebastian Negri, 5 Riccardo Favretto, 4 Niccolò Cannone, 3 Simone Ferrari, 2 Gianmarco Lucchesi, 1 Cherif Traore. A disposizione: 16 Tomas Baravalle, 17 Ivan Nemer, 18 Filippo Alongi, 19 Giovanni Pettinelli, 20 Manuel Zuliani, 21 Callum Braley, 22 Ian Keatley, 23 Marco Zanon. Head Coach: Kieran Crowley.
Indisponibili: Derrick Appiah, Matteo Drudi,  Angelo Esposito, Hame Faiva, Toa Halafihi, Irné Hersbt, Michele Lamaro, Tiziano Pasquali, Nicola Quaglio, Marco Riccioni, Eli Snyman, Federico Zani.

Zebre Rugby Club: 15 Jacopo Trulla, 14 Giulio Bisegni, 13 Federico Mori, 12 Carlo Canna, 11 Mattia Bellini, 10 Antonio Rizzi, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà, 5 Leonard Krumov, 4 Cristian Stoian, 3 Matteo Nocera, 2 Luca Bigi, 1 Danilo Fischetti. A disposizione: 16 Massimo Ceciliani, 17 Daniele Rimpelli, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Lorenzo Masselli, 20 Jimmy Tuivati, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Tommaso Boni, 23 Iacopo Bianchi. Head coach: Michael Bradley. Arbitro: Gianluca Gnecchi (FIR). Assistenti: Andrea Pairdi (FIR) e Federico Vedovelli (FIR). TMO: Stefano Penne (FIR).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento