menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Imoco torna al Palaverde: attesa per la sfida contro la Yamamay

Coach Negro e le pantere coneglianesi pronti all'esordio stagionale in casa contro Busto Arsizio. Domenica nel pre-match un concerto gratuito

CONEGLIANO - Domenica finisce l'astinenza da volley dei tifosi gialloblu', dopo 205 giorni riapre il Palaverde per il campionato di volley femminile. Dopo la bella vittoria di domenica nella prima giornata a Firenze, l'Imoco Volley lunedì riposa e martedì riprenderà la preparazione in vista dell'attesissimo match casalingo della seconda giornata, domenica 9 novembre, alle ore 18.00 contro la ormai storica rivale Unendo Yamamay Busto Arsizio. 

Coach Nicola Negro commenta così la vittoria di Firenze (3-1) e guarda già al match di domenica, esordio anche per lui sulla panchina del Palaverde:
"La vittoria da tre punti di Firenze è stata un bel risultato, era importante per noi partire con il piede giusto. Siamo partite così così, poi dal terzo parziale abbiamo migliorato molto con il muro e la difesa, e il gioco è cresciuto. Devo fare i complimenti a Nikolova, Emy è partita male, ho anche messo dentro Nicoletti al suo posto, poi invece si è ripresa alla grande ed è stata decisiva nei due set finali. Nel quarto set eravamo sotto nel finale, era difficile evitare il tie break e le ragazze sono state bravissime, con grinta e voglia hanno rimontato e vinto. Sia nel primo che nel quarto set le rimonte fatte dalle mie ragazze denotano carattere e lucidità. Un plauso a Ozosy che infortunata è rimasta in campo, speriamo non sia un infortunio grave valuteremo la sua caviglia nei prossimi giorni perchè domenica c’è Busto al Palaverde e vogliano essere al meglio. La Yamamay è indicata come favorita per lo scudetto, ha una linea di ricezione collaudata e un attacco fortissimo, ma noi possiamo giocarcela alla pari e con l'aiuto del pubblico fare un grande risultato."

La prevendita per questo attesissimo match procede a gonfie vele: possibilità di acquisto dei biglietti su www.imocovolley.it, direttamente on line con la possibilità di stamparsi il biglietto a casa, oppure al Palaverde da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 18.30 (uffici Imoco Volley sul retro). Prezzi: 5 euro curve, 10 euro distinti, 18 euro centrali, 23 euro supercentrali. E' ancora possibile anche comprare l'abbonamento stagionale. Informazioni: info@imocovolley.it

Nel frattempo domenica garnde prestazione delle pantere a Firenze dove hanno vinto per 3 set a 1. Qui il tabellino:

Il Bisonte San Casciano – Imoco Conegliano 1-3
(23-25, 25-20, 21-25, 23-25)
San Casciano: Petrucci, 2 Mastrodicasa, Turlea 17, Liliom 13, Negrini 14, Poggi, Calloni 11, Parrocchiale (L), Pascucci, Bertone 9, Savelli (L), Pietrelli, Vingaretti. All.: Vannini.
Conegliano: Glass 3, Vasilatonaki 3, Furlan, Adams 13, De Gennaro (L), Katic 1, Ozsoy 19, Nikolova 19, Nicoletti 2, Barcellini 9, Barazza 4. Ne: Fiorin, Boscoscuro, Arimattei. All. Negro
NOTE: Arbitri: Boris-Prati. durata set: 25′ – 24′ – 25′ – 30′ per un totale gara di: 1h e 44 minuti. x. Tot. punti: 92-95.
San Casciano: battute sbagliate 15, vincenti 2. Attacco 36%. Ricezione 69% (perf. 45%).Muri 10.Errori 25.
Conegliano: battute sbagliate 8, vincenti 3. Attacco 38%. Ricezione 67% (perf. 34%). Muri 13 (4 Nikolova). Errori 26.

SPETTACOLO IN CAMPO E FUORI AL PALAVERDE DOMENICA CON IL CONCERTO DI GIORGIO BARBAROTTA,
Nel pre-partita e dopo il match di domenica al Palaverde si esibirà Giorgio Barbarotta, artista trevigiano che ha iniziato una collaborazione con Imoco Volley: presenterà il nuovo album "Un fedele ritratto". Cantautore rock-folk e scrittore trevigiano accompagnato dalla sua band (Nicola “Accio” Ghedin batteria, Stefano Andreatta basso, Giulio Moro chitarra, Angelo Michieletto chitarra), ha pubblicato negli ultimi nove anni 5 album di canzoni inedite e 2 libri di poesie e racconti. Ha all’attivo più di 500 concerti con tour anche in Cina, nei Balcani, in Austria. Ha ricevuto diversi riconoscimenti a livello nazionale. Premio della critica Amnesty International 2010 .Ha un sito che parla di lui: www.giorgiobarbarotta.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento