menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una grande Imoco, seppur in emergenza, batte Montichiari e vola in semifinale

L'americana Easy si ferma improvvisamente nel riscaldamento e, avendo Ortolani influenzata in panchina, ecco il debutto dal primo minuto della baby greca Vasilantonaki

VILLORBA Gara2 dei quarti di finale play off al Palaverde ed è subito emergenza da allarme rosso nel prepartita delle Pantere: dopo il riscaldamento Megan Easy (risentimento al ginocchio sinistro) dà un inaspettato forfait e coach Mazzanti oltre a Serena Ortolani, già annunciata in panchina per l’attacco influenzale che già le ha precluso l’impiego martedì in gara1 (al suo posto confermata Anna Nicoletti), deve rinunciare anche all’altra bocca da fuoco, al suo posto viene gettata nella mischia, al suo esordio dal primo minuto in carriera, la baby greca Anthi Vasilantonaki.

Le Pantere iniziano la partita con Glass-Nicoletti, Robinson-Vasilantonaki, Adams-Arrighetti, libero De Gennaro. Nonostante le difficoltà le Pantere non si scompongono e iniziano una partita “operaia” dove ogni pallone diventa cruciale. L’Imoco difende con grandissima efficacia ogni pallone, Nicoletti e Vasilantonaki entrano subito di prepotenza nel match con colpi d’attacco di rara potenza e un impegno difensivo eccezionale, ben supportate dalle veterane. Il primo allungo Imoco, proprio con la giovane greca (4 punti nel set), arriva sul 10-7, poi 15-10 con due muri importanti di Alisha Glass. Sul 17-12 la Metalleghe prova a rientrare, arriva al 17-15 con le battute al fulmicotone dell’ex Barcellini che mettono a dura prova la ricezione di casa. Entra Alice Santini e sistema le cose dietro, mentre in attacco Kelsey Robinson si scatena e con due grandi schiacciate e un muro sigla l’ulteriore allungo gialloblù: 20-15. Nicoletti è un sicuro riferimento per Glass (5 punti per l’opposto vicentino) e Conegliano chiude bene 25-19.

Cambiano le cose nel secondo set, Montichiari approfitta delle magagne di Conegliano e con aggressività fin dalla battuta piazza un parziale impressionante: sullo 0-4 time out di coach Mazzanti, sullo 0-5 entra Ortolani che stringe i denti e va a fare la schiacciatrice al posto di Vasilantonaki, ma Gioli e compagne insistono e volano fino a 0-8. Altro time out gialloblu’ e finalmente si muove il punteggio con una fast di Arrighetti e un attacco proprio di Ortolani (2-8). L’Imoco prova a tornare in careggiata, ma un’invasione manda le squadre al t.o. tecnico sul 5-12. Tomsia e Brinker continuano a colpire forte, ma giocando palla su palla, entra anche Santini per Robinson e le Pantere tornano a -6 (9-15) con un ace di Nicoletti che costringe coach Barbieri al time out. La squadra bresciana dopo l’interruzione riprende a marciare, Barcellini va a segno ed è 10-19, e Montichiari diventa irraggiungibile, nonostante i tentativi di riprendere il filo del gioco e le fast di Adams. Il secondo set lo conquista così la squadra ospite con un netto 16-25.

Nel terzo set coach Mazzanti tiene dentro Ortolani in posto 4, l’Imoco Volley inizia bene con Adams e Glass (2-0), ma Gioli e compagne sembrano aver trovato la chiave giusta, raggiungono e sorpassano fino al 2-5 e time out per la squadra di casa, che inserisce anche Lucia Crisanti al centro al posto di Arrighetti. L’attacco di casa fa molta fatica a trovare le giuste combinazioni per il “cambio palla”, ma con carattere la squadra di coach Mazzanti torna sotto e pareggia a quota 7 con Nicoletti. E’ Sobolska con un muro a rimettere le bresciane con la testa avanti, ma risponde subito Rachael Adams. E’ proprio la centrale di Cincinnati a dare la scossa giusta, i suoi muri e un attacco di Ortolani rimettono avanti Conegliano (11-10) e il pubblico del Palaverde si fa sentire. La squadra ospite pero’ reagisce subito e risale fino al +3 (14-17). L’Imoco difende tantissimo, ma la palla non cade sul campo avversario e Tomsia si dimostra bomber di razza costringendo Mazzanti al time out sul 15-19. Con la “solita” Adams e Nicoletti Conegliano risale a -2 (17-19), ma ancora Tomsia gela gli entusiasmi. Simona Gioli mura due volte per il 17-22, c’e’ anche Santini a rinforzare la ricezione, ma l’attacco dell’Imoco continua a soffrire e Gioli chiude il set a muro con il punto del 18-25.

Nel quarto set cambia ancora la formazione di casa: con Glass c’e’ Ortolani da opposto, al centro rientra Arrighetti con Adams, in banda Santini con Robinson. Con il “sistema” abituale l’Imoco trova i suoi automatismi e pur soffrendo le Pantere scavano un mini break (8-5) con Adams in battuta, poi è brava Robinson a piazzare primal’attacco, poi l’ace dell’11-7. Il tifo del Palaverde si fa sempre più caldo, e si scatena anche una combattente nata come Alice Santini, muro e punto che fa volare i colori gialloblu’: 15-8 e time out della Metalleghe. La gara si fa scorbutica, entrano Lombardo e Mingardi per le bresciane e Tomsia (7 punti nel set) riprende a martellare. Ma Conegliano c’è e nella battaglia, se l’attacco latita, con pazienza arrivano i muri di Ortolani (7 punti nel set) e Glass per il 18-9. Da lì è solo Imoco Volley, brava a controllare il vantaggio con le unghie e con i denti, si va al quinto set con il 25-17 per le Pantere.

Si va al tie break, in palio la qualificazione diretta alla semifinale per l’Imoco, lo spareggio di sabato sempre al Palaverde per la Metalleghe: inizio scoppiettante con Santini che va a segno, risponde Tomsia (1-2), ma ancora la schiacciatrice toscana inventa il muro per il 2-2. Si combatte tra un tuffo miracoloso di Moki De Gennaro e un’invenzione di “Lish” Glass, ma dall’altra parte è sempre Tomsia a ricacciare in gola gli entusiasmi del pubblico gialloblu’. La lotta è appassionante e si combatte su ogni pallone. Robinson da una parte e Tomsia dall’altra attaccano quasi tutti i palloni in questa fase, e si va al cambio campo con le ospiti avanti 7-8. Sull’8-8 entra Nicoletti in battuta, ma ancora Tomsia, immarcabile, va a segno, prima di un altro grande muro di Santini. Ma Montichiari, memore dell’impresa al Palaverde in Coppa Italia, continua a crederci e con il muro dell’eterna Gioli costringe Mazzanti al time out sul 9-11. Va a segno Robinson, poi le ospiti sbagliano ed è parità a quota 11, time out di Barbieri. Ma Robinson fa esplodere il Palaverde per il 12-11. Equilibrio impressionante, ancora una fantastica Robinson per il 13-12, poi Glass manda in rete la battuta. Ortolani impiomba il 14esimo punto con una parallela millimetrica, match point Imoco, ma Robinson sbaglia il servizio. Ancora Ortolani spezza il muro ospite, ma Montichiari con Tomsia pareggia ancora. 15-15, finale al cardiopalma, in campo se ne vedono di tutti i colori e dopo scambi da infarto si resta 16-16. Brinker segna il punto del 16-17, ma una super Santini annulla in diagonale. Arriva il muro di Adams (18-17) e Robinson chiude 19-17!
E’ semifinale!

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-2 (25-19,16-25,18-25,25-17,19-17)
METALLEGHE: Carocci (L), Dalia ,Brinker 6,Tomsia 24, Barcellini 14, Mingardi 2, Lombardo 1, Sobolska 13, Gioli 14,Lualdi,. Non entrate Dalpedri Lucrezia,Zecchin. All. Barbieri.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 6, Adams 19, Robinson 13, De Gennaro (L), Easy ne, Arrighetti 5, Nicoletti 11, De Bortoli ne, Barazza ne, Vasilantonaki 4, Serena ne, Santini 7, Crisanti. All. Mazzanti.
ARBITRI: Zavater, Turtù.
NOTE – durata set: 25′, 23′,25′, 25′,23′
SPETTATORI: 3531

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento