menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Wayne Smith all'opera (foto Marchiol rugby)

Wayne Smith all'opera (foto Marchiol rugby)

Wayne Smith e Mogliano Rugby: terminate le settimane di training

Saluta nuovamente la marca il noto coach neozelandese Wayne Smith. Dopo settimane di allenamenti il Marchiol dovrà fare tesoro dei consigli

MOGLIANO - Grazie al suo modo di fare e di rapportarsi con gli altri, non è sembrato nemmeno strano vederlo allenare i ragazzi del Marchiol Mogliano Rugby. Eppure non è una cosa così normale poter osservare un allenatore dello spessore del neozelandese Wayne Smith, cambiarsi ed entrare sul terreno dello Stadio Quaggia per dare "informazioni" e dirigere l'allenamento di una squadra del Campionato di Eccellenza. Potenza del rugby e dei duraturi rapporti umani che questo sport riesce a creare. Rapporti che sono in grado, come in questo caso, di rendere reali progetti o situazioni impensabili, da brividi sulla schiena per tutti gli amanti della pallaovale.

Due settimane in cui Wayne non si è risparmiato ed ha proposto soluzioni via, via, sempre più mirate alle esigenze del gruppo. Dalle cose semplici ma fondamentali, come ad esempio la giusta postura, il posizionamento o l'angolo di corsa essenziali perchè un movimento, da buono, diventi vincente, che sia difensivo o di attacco. Agli esercizi appositamente studiati per allenare al meglio le azioni corali o individuali di alcune giocate. All'atteggiamento mentale e collaborativo che un atleta con ambizioni di vittoria deve avere, già dalla riunione tecnica in preparazione della prossima partita. Tutte cose che potranno essere lavorate ed adattate anche in seguito, al termine della sua permanenza a Mogliano. I dirigenti sperano ora con tutto il cuore che appuntamenti come questi possano diventare parti integranti anche delle prossime stagioni sportive. 

Prima di andare ha voluto dire due parole sull'esperienza vissuta nel club: "Sono stato molto bene e ho trovato giocatori e tecnici con tanta voglia di crescere ed imparare, aperti anche a trovare nuove strade per migliorare. Il livello di gioco e di skills che ho visto qui a Mogliano è buono, ho cercato di dare il mio contributo portando alcune strategie e movimenti che siamo soliti usare con i Chiefs e con gli All Blacks e che ritengo possano essere molto interessanti per la crescita di questa squadra. Gli auguro di non perdere mai questo entusiasmo che, con pazienza ed impegno, li può portare ad ottenere ottimi risultati. Non è indispensabile essere dei campioni per far parte di una squadra vincente, a volte fare di tutto perchè i tuoi compagni lo diventino può essere ancora più importante."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento