menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Pantere dell'Imoco piegano un ottimo Club Italia di fronte a 4680 spettatori

Bella vittoria per le ragazze di coach Santarelli di fronte ai presidenti del club che, prima del match, hanno issato al soffitto lo stendardo dell'ultima Supercoppa Italia

Emozioni a inizio partita con la cerimonia dello stendardo della Supercoppa, issato al soffitto del Palaverde dai presidenti Piero Garbellotto e Pietro Maschio scortati dalle “corazziere” Wolosz e De Gennaro, tra gli applausi scroscianti dei 4680 spettatori, giunti ad assistere alla sfida tra Imoco Volley e Club Italia Crai, primo match giocato di domenica nella stagione al Palaverde. Sestetto rivoluzionato per coach Santarelli che schiera per la prima volta dall’inizio Marta Bechis al palleggio, dando fiato alla capitana Joanna Wolosz con Miyu Nagaoka opposto, centrali Moretto e De Kruijf, schiacciatrici Tirozzi e Hill, libero De Gennaro, mentre il Club Italia Crai deve rinunciare alle sue “stelline” Pietrini, Fahr e Lubian acciaccate.

Iniziano benissimo le “baby” azzurre che allungano fino al 7-10 mostrandosi spregiudicate ed efficaci. Poi sulla pressione di Nagaoka e compagne arriva anche qualche errore di gioventù, e le Pantere di casa sorpassano già sul 13-12. Le azzurrine tornano avanti con Silvia Nwakalor (15-16) in un primo set molto equilibrato. Ci pensa la giapponese volante Miyu Nagaoka a rimettere Conegliano in parità. L’Imoco però soffre l’aggressività delle ospiti che tornano avanti 17-19 con Omoruyi. Robin De Kruijf e Kim Hill pareggiano a quota 19, poi è la bionda americana a siglare ancora punti importanti sia a muro sia sugli assist di Bechis (22-21). Ma Populini è in grande spolvero (7 punti nel set) e tiene vivo il Club Italia, poi Nwakalor (6 punti) sorpassa 22-23, costringendo al time out coach Santarelli. C’è il set point per le ospiti sul 23-24, con coraggio va in battuta Populini, ace sulla riga e il Club Italia Crai vince a sorpresa il primo set 23-25.

Nel secondo set il primo minibreak delle Pantere (6-4) è firmato da Moretto (ace) e Tirozzi (contrattattacco), poi Marta Bechis di prima piazza l’8-5. Sul 10-8 esce Nagaoka per un dolore al ginocchio sinistro (lo stesso operato lo scorso anno), entra la “titolare” Sam Fabris. L’Imoco Volley non è continua e paga qualche errore di troppo in battuta, non riuscendo a scrollarsi di dosso le azzurrine (15-13), fino a un paio di errori gratuiti di Morello che compagne che mandano Conegliano al +4 (17-13). L’Imoco prende fiducia, ace di De Kruijf , errore di S.Nwakalor e vola 20-15. Ma il Club Italia non molla mai e torna sotto minacciosa con l’esuberanza di Populini (20-18). Dopo il time out grande difesa dell’ex Pantera Chiara De Bortoli, Populini chiude e il Club Italia va a -1 (20-19). Altro sprint testa a testa: protagonista del finale è Gaia Moretto che spara una tripletta di colpi dal centro per il 24-20, poi Fabris chiude il 25-21 ed è parità.

Terzo set con Vale Tirozzi che suona la carica per il pubblico di casa (6-4), poi De Kruijf piazza il 10-7 al servizio lanciando l’Imoco Volley. Ma Alessia Populini è scatenata, attacca e mura per il -1 (11-10), ma Moretto è “on fire” e mura, poi due aces di Hill per il break 15-10. Ora il gioco delle campionesse d’Italia sgorga fluido, Bechis mette in ritmo Hill e De Kruijf e nonostante i cambi il Club Italia non regge (18-12). La strada è spianata per le Pantere, ci mette del suo Moki De Gennaro a suon di difese che rendono vani i tentativi di recupero delle ospiti, e con il muro di Hill l’Imoco Volley sorpassa 25-15.

Nel quarto set inizia forte il Club Italia Crai, che si spinge avanti 0-4, poi continua a combattere bene sulla prevedibile reazione di Tirozzi e compagne, con Scola, Omoruyi e un’ottima Silvia Nwakalor capaci di tenere il vantaggio (9-12). Entra Wolosz in regia per Bechis in casa gialloblù, e subito manda Moretto a siglare il -2. Anche con le “big” in campo l’Imoco però soffre ancora sui colpi di un’ispiratissima Populini (12-15) e la partita resta bella ed equilibrata grazie a un Club Italia arrembante. Il pareggio di Conegliano arriva a quota 16 con la botta di Kim Hill (18 punti con il 52% e 3 muri), poi Fabris sorpassa e coach Bellano chiede time out sul 17-16. Minibreak delle Pantere con il muro di Hill (20-18), poi un’ottima Moretto (MVP del match con 10 punti, 2 muri, 1 ace e il 64% in attacco) la imita per il 21-19. L’Imoco non sbaglia più niente e chiude la vittoria da tre punti con il 25-21 finale firmato da Tirozzi che fa esplodere il Palaverde.

IMOCO VOLLEY – CLUB ITALIA CRAI 3-1 (23-25,25-21,25-15,25-21)
Imoco: Tirozzi 8,Nagaoka 6,Bechis 1,De Kruijf 15,Moretto 10,Hill 18,De Gennaro (L),Fersino, Wolosz 1,Danesi ne,Samadan ne,Fabris 10, Sylla ne,Folie ne. All. Santarelli
Club Italia CRAI: Kone 5,S. Nwakalor 14, Populini 14, Morello 6, De Bortoli (L), Malual 2,Scola 1, Omoruyi 11, Panetoni. L. Nwakalor 1, Battista, Lubian ne, Pietrini ne. All. Bellano
Durata set: 29′,26′,23′,26′
Arbitri: Saltalippi e Frapiccini
Spettatori: 4.680
Note: Errori battuta Imoco 19, Aces 16, Muri 9, Errori 6. Errori battuta Club Ita 17, Aces 3, Muri 5, Errori 8.MVP: Moretto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento