menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La De' Longhi Treviso rialza la testa: Pompea Mantova battuta 71-54

TVB vince davanti ai 5044 spettatori presenti al Palaverde e riscatta la sconfitta nel derby con Verona. Esordio per Luca Severini, solo tribuna per David Logan

TREVISO La sfida di questa sera contro la Pompea Mantova, squadra in piena corsa playoffs, era un crocevia fondamentale per la stagione della De’ Longhi. Dopo la cocente delusione rimediata a Verona, Treviso scendeva in campo con un unico imperativo: vincere. Un compito non semplice, contro un avversario con una guida tecnica diversa e un Rain Veideman in più rispetto alla partita dell’andata vinta da TVB. Per la De’ Longhi, faceva il suo esordio il neoacquisto Luca Severini, l’ala arrivata in settimana da Pistoia dopo un lungo corteggiamento della dirigenza trevigiana. Il match è stato abbastanza equilibrato nel primo tempo, poi Treviso ha piazzato un break complessivo di 13-0 a cavallo tra il secondo e terzo quarto e Mantova, di fatto, non è più riuscita a rientrare in partita. La De' Longhi ha amministrato con agio nell'ultimo quarto, mettendo in ghiaccio la vittoria. 71-54 il risultato finale, merito soprattutto della fluidità dell'attacco di Treviso. Quattro uomini in doppia cifra per la De' Longhi (Imbrò, Tessitori, Alviti e Burnett) mentre per Mantova il top scorer è stato il promettente Visconti con 13 punti. Adesso per TVB inizia un nuovo campionato, incentrato sulla rincorsa al secondo posto. La vittoria di questa sera deve essere solamente un punto di partenza, Treviso ha l’obbligo di trovare quella costanza che, novembre e dicembre a parte, è spesso mancata. L’aggiunta di un giocatore del calibro di David Logan, stasera in tribuna, è fondamentale in tal senso ed elimina gli ultimi alibi rimasti: ora non si può più sbagliare.

CRONACA Menetti schiera in quintetto Imbrò, Burnett, Alviti, Lombardi e Tessitori. Alviti segna il primo canestro del match su assist di Eric Lombardi. Morse batte Tessitori in post basso, Imbrò perde palla ed è costretto a commettere antisportivo su Ghersetti. Alviti segna un altro canestro da tre punti, questa sera l’ex Imola sembra essere partito con il piede giusto. Ghersetti riscatta lo 0/2 ai liberi con una tripla. Maspero ruba palla a Burnett e si invola in contropiede trovando due punti. Tessitori vede il taglio Alviti sotto canestro e lo serve per un appoggio comodo. Morse segna quattro punti consecutivi, Tessitori gli risponde a tono con altri due canestri dal post: che duello tra i due lunghi. Il primo quarto si chiude in perfetta parità: 16-16 dopo 10 minuti scoppiettanti. 

Severini fa il suo esordio in maglia TVB e si rende subito utile in difesa, poco dopo l’ex Pistoia segna il suo primo canestro grazie ad un ottimo uso del piede perno nel pitturato. Uglietti ruba palla a Veideman e schiaccia a due mani. Mantova tiene testa alla De’ Longhi, Ghersetti segna il canestro del -1 e costringe Menetti a chiamare time-out. Veideman va in lunetta e fa 0/2, un evento abbastanza insolito per un tiratore di liberi come lui. Alviti segna la terza tripla di serata, Treviso ritorna avanti (25-23; 3:08). Morse continua la sua partita perfetta mantenendo il 100% dal campo, Imbrò si sblocca da tre punti. Il regista siciliano serve un assist al bacio per Tessitori, il lungo ex Biella trova il canestro con il fallo (0/1). Burnett fa 2/2 dalla lunetta, Visconti dall’altro lato segna in penetrazione e tiene Mantova a contatto. Il secondo quarto si chiude nel più spettacolare dei modi per la De’ Longhi, la schiacciata a due mani di Lombardi e quella reverse di Alviti consentono a TVB di andare all’intervallo sul 36-27 (massimo vantaggio).

Dopo un paio di minuti in cui le squadre sembrano avere le polveri bagnate, Treviso prende in mano le redini della gara con un parziale di 8-0 che porta la firma di Tessitori, Burnett e Imbrò (break di 13-0 complessivo tra secondo e terzo quarto). Ferrara interrompe il parziale di Treviso con un bel gioco da tre punti, il vantaggio di TVB resta comunque rassicurante (44-30; 6:02). Tessitori vince il duello dal post con Poggi e va in lunetta con il libero supplementare. Visconti segna da tre punti e porta Mantova a -12, Menetti opta per un time-out preventivo. Lombardi fa 2/2 ai liberi, Uglietti commette un fallo ingenuo su Visconti e gli regala tre tiri liberi (2/3). Alviti segna ancora da tre, ottima la circolazione di palla e l’assist di Lombardi che hanno portato a questo canestro. Imbrò segna una tripla da otto metri e completamente fuori ritmo, Treviso ritorna a +14. 

A seguito di un autocanestro della De’ Longhi che ha del clamoroso, Burnett va in lunetta dopo aver recuperato palla da un suo precedente errore e fa 2/2. Veideman accorcia le distanze con un gioco da tre punti, il terzo quarto finisce e Treviso conduce 58-45. Matteo Chillo commette fallo su Raspino, che va in lunetta e fa 1/2. Uglietti penetra ma viene stoppato da Ferrara, l’ala di Mantova concede il bis stoppando Chillo l’azione seguente. Si rimane sul +12 per la De’ Longhi, che deve ancora segnare un canestro dopo 3 minuti. Burnett ruba palla e corre ad appoggiare due punti, evitando la stoppata di Raspino. Imbrò manda la De’ Longhi a +16, coach Finelli chiama time-out ma ormai Mantova sta uscendo dalla partita. Dopo il fallo tecnico fischiato a Veideman, Treviso piazza l’allungo decisivo e tocca il massimo vantaggio arrivando a +20 con Uglietti e Lombardi. Negli ultimi minuti di gioco, i ragazzi di Menetti giocano con il cronometro e conquistano la vittoria. 71-54 il risultato finale, Treviso adesso avrà una settimana per prepare la trasferta di Jesi.

(Ph.Credit: Thomas Barea)

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Tessitori 17, Alviti 16, Burnett 15, Imbrò 12

Pompea Mantova: Visconti 13, Morse 11, Ghersetti 7, Veideman 6

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

Michele Antonutti S.V. Il capitano non mette piede in campo. Taglio in vista?

Luca Severini 5.5 È arrivato giovedì, deve ancora conoscere bene i compagni e gli schemi. Stasera si rende autore di un bel canestro dal post ma anche di qualche ingenuità (3 palle perse).

Davide Alviti 8 Migliore in campo. Veniva da due serate pessime al tiro, questa sera invece è quasi infallibile da tre (4/5).

Amedeo Tessitori 7.5 Top scorer, ma con dei punti segnati nel garbage time. Si rende protagonista di un bel duello dal post basso con Morse nel primo tempo. Sotto canesto resta una certezza (9 rimbalzi).

Dominez Burnett 7 Ottima partita. Alle quattro palle perse rimedia recuperandone altrettante. In attacco semina il panico nella difesa di Mantova con delle buone percussioni. Perfetto ai liberi, bene anche a rimbalzo (6).

Matteo Imbrò 7 All'inizio parte in sordina, poi cresce con il passare dei minuti. Trova alcuni canestri importanti, come la tripla del primo allungo e il canestro da 8 metri, che spezzano le certezze di Mantova.

Lorenzo Uglietti 6.5 Buona partita difensiva nel complesso, ad eccezione dell'ingenuo fallo che manda Visconti in lunetta con tre tiri liberi. Bella l'azione in cui ruba palla e schiaccia in contropiede.

Matteo Chillo 6 Partita di sacrificio sotto le plance, fa a sportellate e cattura 5 rimbalzi nei 13 minuti in cui è in campo. 

Eric Lombardi 6.5 Lucidità e atletismo al servizio della squadra. Sempre ben inserito nella manovra di gioco, sforna degli ottimi assist, come le aperture in angolo per Alviti. 

Mvp di TrevisoToday: Davide Alviti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento