menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esordio al cardiopalma al Palaverde per la De' Longhi: superata Mantova in volata

Dopo quattro mesi di lunga attesa ritorna il campionato di Serie A2 e porta con sé moltissime emozioni. Ottimo l'atteso esordio per i nuovi USA del Treviso Basket, finisce 74-71

TREVISO C'era tanta attesa per la prima partita casalinga della De' Longhi Treviso Basket, che tornava a giocare tra le mura amiche a distanza di quattro mesi dall'ultima volta. Davanti ad un Palaverde gremito di ben 5013 spettatori la TVB ha superato 74-71 la Dinamica Generale Mantova dell'ex La'Marshall Corbett, che ha giocato un'ottima partita, 17 punti con il 54% dal campo, ricordando al pubblico trevigiano quanto sia mancato il suo talento nella seconda metà della scorsa stagione. Per la De'Longhi arrivano delle solide prestazioni dai neo arrivati Perry (15 punti e 5 rimbalzi) e DeCosey (12 punti e 8 rimbalzi) all'esordio tra le mura amiche assieme ad Andrea Saccaggi. Per la Pallacanestro Mantovana, oltre a Corbett, molto positive le prove del veterano Giacchetti e DeAndre Daniels che però non riescono a ribaltare il risultato siglato a pochi secondi dalla fine dai due tiri liberi di Moretti, tra i migliori della De' Longhi con 15 punti e 8 assist. 

CRONACA L'inizio del match vede subito l'ex di turno La'Marshall Corbett prendersi la scena, aiutando Mantova a confezionare un parziale di 6-0. Per Treviso risponde il neo acquisto DeCosey, autore di pregevoli giocate che consentono ai padroni di casa di rispondere colpo su colpo all'offensiva avversaria. Il primo quarto è caratterizzato da qualche errore di troppo in lunetta ma soprattutto dai falli, che costringono il neo acquisto Andrea Saccaggi, entrato poco tempo prima per Moretti, ad uscire prematuramente dopo aver piazzato una tripla allo scadere dei 24 secondi. Durante il secondo quarto DeCosey e Corbett continuano a fare male alle difese avversarie con le loro giocate, ma salgono d'intensità anche l'americano Perry, apparso spaesato nel primo quarto, e Davide Moretti che, oltre a segnare un tiro da tre punti molto importante, contribuisce a rendere fluida la circolazione di palla permettendo alla De'Longhi di rispondere alle giocate d'esperienza del veterano Giacchetti ed andare all'intervallo sul 36 pari. La seconda parte di gara si conferma all'insegna dell'equilibrio come la prima, con Matteo Fantinelli che decide di entrare finalmente in partita piazzando 7 punti in fila che sembrano segnare un margine importante tra Treviso e gli ospiti. Tuttavia, grazie alle triple di Corbett e Gergati, la Pallacanestro Mantovana riesce a impattare il risultato sul 54-54 alla fine del terzo periodo. L'ultima  frazione di gioco vede Mantova partire forte con un parziale di 6-0 grazie alle giocate di Giacchetti, ma Treviso non si scompone e grazie a Moretti e Rinaldi rimane aggrappata a Mantova. Il finale in volata viene deciso dai tiri liberi, con Perry e Moretti che realizzano un 4/4 complessivo consentendo alla De'Longhi di piazzare l'allungo decisivo e battere Mantova 74-71, trovando la seconda vittoria consecutiva in Serie A2.

LE PAGELLE DEI PROTAGONISTI

Universo Treviso Basket 7

Jesse Perry 6.5 Parte timido ma cresce con il passare dei minuti garantendo solidità alla manovra offensiva. Soffre un po' più del dovuto in difesa e litiga con la lunetta, ma risulta decisivo con il 2/2 ai liberi nel finale.

Davide Moretti 8 La carta d'identità dice 1998 ma in realtà gioca con la calma di un veterano ed è lui il vero faro della De'Longhi che nel finale si aggrappa alle sue giocate per portare a casa la partita, predestinato.

Dorde Malbasa 6 Svolge il suo egregio compito entrando nel finale per portare solidità difensiva.

Matteo Fantinelli 6.5 Sottotono nella prima parte della gara, cresce sensibilimente nel secondo periodo mostrando a tutti il suo vero potenziale, nelle prossime partite ci si aspetta qualcosa in più da lui.

Andrea Saccaggi 5.5 I falli ad inizio gara condizionano inevitabilmente la sua prestazione, per uno come lui 1/5 dal campo è troppo poco, siamo sicuri che si riscatterà già dalla prossima partita.

Tommaso Rinaldi 7 Una garanzia. Nel finale sono lui e Moretti  a prendersi per mano la squadra, a dimostrazione che la sua intensità ed esperienza pagano sempre in una partita punto a punto come quella di oggi.

Matteo Negri 6 Discreta prestazione per la guardia bolognese che porta punti preziosi dalla panchina e dimostra a Coach Pillastrini di poter essere sempre utile alla causa

Andrea Ancellotti 5.5 Abbastanza sottotono oggi, con il suo potenziale fisico può e deve fare di più.

Quenton DeCosey 7 Molto bene. Si dimostra una spina nel fianco per la difesa avversaria e sfrutta la sua atleticità per migliorare la circolazione di palla. Deve far meglio dalla lunetta, ma l'apporto offensivo e difensivo di oggi è in generale ottimo e dimostra che le critiche nei suoi confronti di qualche mese fa erano affrettate.

Stefano Pillastrini 6.5 Litiga con l'arbitro ad inizio partita per decisioni molto discutibili, ma senza mai perdere la calma che lo contraddistingue e non sbaglia un colpo sulle rotazioni.

I Fioi dea Sud 9 Non diamo 10 perchè è solo la prima partita e non c'è alcun dubbio che in futuro faranno ancora meglio di oggi, a partire magari già dalla prossima sfida contro gli acerrimi rivali della Fortitudo. Il numero degli spettatori (5013) dimostra come il tifo trevigiano sia il sesto uomo in campo ogni volta che si gioca al Palaverde, straordinari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento