rotate-mobile
Sport

Partita thriller al Palaverde: Treviso batte Reggio Emilia in rimonta

I ragazzi di coach Menetti recuperano un match che sembrava perso nel terzo quarto, grazie ad un incredibile parziale di 16-0 nell'ultimo periodo, e vincono 78-72. MVP per distacco DeWayne Russell, autore di 24 punti e 6 assist

A un mese esatto dall’ultima partita casalinga, la De’ Longhi Treviso ritornava al Palaverde con l’obiettivo di riscattare la sconfitta della settimana scorsa a Cantù e rilanciare la propria ambizione playoff. Sul versante opposto, la Unahotels Reggio Emilia, squadra in crisi di risultati ma con un roster navigato e di qualità, scendeva in campo con l’intento di appaiare in classifica, a quota 16 punti, proprio i ragazzi allenati da Menetti. A spuntarla sono stati i padroni di casa, trascinati da un meraviglioso DeWayne Russell, 24 punti e 6 assist, che si è caricato la squadra sulle spalle nel momento di massima difficoltà, ispirando il parzialone di 16-0 nei primi cinque minuti dell’ultimo periodo. Ottima prova anche del capitano Matteo Imbrò, autore del canestro che ha definitivamente consegnato la vittoria a Treviso. 78-72 il risultato finale, la De’ Longhi  va a quota 18 e allarga la distanza che la separa dalla zona retrocessione. La settimana prossima arriverà al Palaverde la Fortitudo Bologna. 

CRONACA Menetti parte in quintetto con Russell, Logan, Sokolowski, Akele e Mekowulu. Treviso inizia bene con un parzialino di 4-0, firmato da Akele, che arriva in risposta al canestro lampo di Kyzlink. Reggio replica con un break di 7-0, spezzato dal primo canestro di serata di DeWayne Russell. Si gioca su buoni ritmi e ottime percentuali, con Reggio che conduce di un possesso (8-11; 5:40). Lemar va a segno dalla lunga distanza, confermando la sua buona vena realizzativa fin qui (8pt). Menetti chiama time-out, vedendo che la sua squadra è troppo passiva in difesa e deconcentrata in attacco. Russell e Imbrò provano a ridare ritmo offensivo, Lockett fa il suo esordio. Il gioco da tre punti di Leonardo Candi chiude il primo quarto: Reggio Emilia conduce 20-25.

Imbrò va a segno da tre punti, il capitano della De’ Longhi è il più ispirato per quel che si è visto. Logan entra finalmente in partita, l’ex Sassari spara dall’arco e regala il primo vantaggio di serata a TVB, forzando al contempo il time-out ad Antimo Martino (6-0 TVB). Il parziale di Treviso si allunga, Lockett ruba palla e infila il suo primo canestro in maglia Treviso Basket. Baldi Rossi appoggia il primo canestro del secondo quarto degli ospiti, Elegar schiaccia e porta il match sul 29-29. Imbrò tocca la doppia cifra, Treviso conserva il vantaggio e va +3. Le squadre fanno fatica a trovare la via del canestro, merito delle difese sempre ben schierate, e si segna solo ai liberi. Koponen va a bersaglio dall’arco allo scadere dei 24, questo canestro permette agli ospiti di andare all’intervallo sul +1 (38-39).

Reggio Emilia va a +4 grazie alla tripla di Taylor, Treviso conferma in questo avvio di quarto le difficoltà offensive che si erano viste nel periodo precedente. Mekowulu commette il terzo fallo personale e Menetti lo richiama in panchina, Vildera sfrutta bene il passaggio schiacciato di Russell per insaccare due punti preziosi. Treviso continua ad avere enormi difficoltà nel costruire dei buoni possessi, ma al momento Reggio non sembra volerne approfittare. Kyzlink va a bersaglio dalla lunga distanza, Menetti è obbligato a chiamare time-out dato che i suoi hanno segnato appena 3 punti in 5 minuti e mezzo (41-49 Reggiana; 4:24). L’uscita dalla pausa di riflessione è pessima, Imbrò perde palla e lancia Taylor che segna con il fallo di Akele (10-0 Reggio). Imbrò pesca il taglio di Chillo, il quale segna con il fallo (1/1) cercando di risvegliare i padroni di casa. Russell realizza un gioco da tre punti, ma ciò non impedisce a Reggio Emilia di chiudere il terzo quarto con un vantaggio in doppia cifra (49-59).

Lemar firma il +12, Russell fa ancora 2+1 subendo il fallo di Candi dopo il bel canestro in penetrazione. Lo stesso Russell confeziona il lob per Mekowulu: Treviso è a -5 ed è tornata a credere nella vittoria (7-2 TVB). Russell è incontenibile, l’ex Merlins va ancora a segno e riporta TVB ad un possesso di distanza. Reggio Emilia, che sembrava in pieno controllo, è ora alle corde e il fallo antisportivo di frustrazione di Elmar ne è la dimostrazione. Russell fa due viaggi in lunetta e in entrambi i casi è perfetto (4/4), Treviso è nuovamente, e incredibilmente, avanti (62-61; 13-0). Russell non si ferma più, questa volta l’americano va a segno da tre e firma il +4 dei padroni di casa, coach Martino è costretto al time-out. L’esito è quello sperato, Reggio Emilia trova due punti dopo cinque lunghissimi minuti senza segnare. Sokolowski segna il primo canestro di serata nel momento migliore, Reggio Emilia perde ancora palla: Treviso a +6. Elegar accorcia, Sokolowski replica dalla lunetta (2/2). Nel finale piovono triple (Candi, Russell e Lemar) e si rimane sul +2 Treviso a 40’’ dalla sirena. Il possesso più importante della partita lo gestisce Imbrò, che segna in fadeway il canestro decisivo per la vittoria trevigiana. La De’ Longhi vince 78-72 e va a quota 18 in classifica.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Russell 24, Imbrò 17, Mekowulu 12, Sokolowski 7 

Unahotels Reggio Emilia: Taylor 16, Lemar 15, Elegar 10, Koponen 8

PAGELLE

DeWayne Russell 9 Partita perfetta, la vittoria di questa sera porta il suo volto. Brillante fin dalla palla a due, è lui l'assoluto protagonista della rimonta dell'ultimo quarto. Chiude con 24 punti e 6 assist. Well done!

David Logan 4 Per un Russell che vive la serata perfetta, c'è il peggior Logan stagionale. Mai in partita, è sembrato identico al fantasma visto nel secondo tempo contro Cantù. Fortunatamente, la sua "assenza" si è rivelata indolore.

Giovanni Vildera 6 Chiamato in causa da Menetti per far fronte ai problemi di falli di Chillo. Spende un paio di buoni falli in difesa e segna due punti in un momento difficile della gara.

Matteo Imbrò 8 Prestazione di livello che riscatta la brutta partita della settimana scorsa. Parte forte e all'intervallo è già a quota 12, gestisce bene i possessi nell'ultimo quarto e segna il canestro decisivo. 

Matteo Chillo 5.5 I troppi falli in avvio lo relegano in panchina per lunghi tratti del match. Riesce nel finale a portare fisicità sotto canestro.

Michal Sokolowsku 5.5 Entra in partita nei minuti finali dopo mezz'ora opaca. Sceglie il momento migliore per farlo, perché la sua freddezza in lunetta si rivela cruciale ai fini del risultato finale. Considerando, tuttavia, il resto della partita, è troppo poco per arrivare alla sufficienza. 

Christian Mekowulu 7 Partita di sacrificio passata sotto le plance a lottare contro Sims ed Elemar. La sua fisicità gli consente di guadagnare molti tiri liberi (8/10). Bene anche a rimbalzo (8, di cui 3 offensivi).

Nikola Akele 5 Come Logan, è abbastanza fuori dalla partita. Compensa in parte con una buona protezione del ferro (3 stoppate).

Trent Lockett S.V. Difficile dare una valutazione a un giocatore che prima di stasera aveva svolto un solo allenamento completo e arrivava da una lunga inattività. L'approccio è sembrato quello giusto, deve chiaramente trovare la condizione fisica e l'intesa con i compagni.

MVP di TrevisoToday: DeWayne Russell

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita thriller al Palaverde: Treviso batte Reggio Emilia in rimonta

TrevisoToday è in caricamento