menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto facile per la De' Longhi Treviso: Roseto umiliata 88-61

TVB domina il match dal primo minuto e vive una serata magica al tiro da tre punti. Per la compagine trevigiana si tratta delle nona vittoria consecutiva tra A2 e Coppa Italia

TREVISO Una serata di normale amministrazione al Palaverde. Nel giorno in cui la Fortitudo conquista ufficialmente la promozione diretta in Serie A, Treviso ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo, superando Roseto 88-61 al termine di un match che non è mai stato in discussione. La De' Longhi aggredisce gli Sharks fin dai primi minuti, sfruttando le numerose triple mandate a segno dai suoi uomini. Proprio il tiro da tre punti è una delle chiavi della gara, infatti, sono ben 8 i giocatori di Treviso ad aver realizzato almeno una tripla, contribuendo al 15/33 complessivo. Roseto si è aggrappata all'esperienza di Pierich e all'altetismo di Akele, ma ha pagato le pessime percentuali al tiro e ai liberi. Una vittoria netta e non così scontata alla vigilia, che consente a Treviso di conservare il secondo posto su Montegranaro in attesa delle indisiose trasferte di Ravenna e Piacenza. 

CRONACA Menetti schiera in quintetto Imbrò, Burnett, Alviti, Sabatini e Tessitori. Akele segna il primo canestro della partita, Alviti sblocca la De’ Longhi con un canestro da tre punti. Burnett va a segno dall’arco su assist di Imbrò. Severini si sente ispirato e manda a bersaglio la terza tripla di TVB in pochi minuti (3/3). Dopo una partenza a rilento, l’attacco della De’ Longhi è entrato in ritmo. Burnett segna ancora da tre punti, Treviso piazza la mini fuga e va a +8 (14-6, 4:08). Imbrò infiamma il pubblico del Palaverde con la rubata a Rodriguez e l’assist per la schiacciata di Chillo. Pierich fa respirare Roseto con due canestri da tre punti, dall’altro lato Burnett punisce ancora una volta la difesa degli Sharks. La tripla di Uglietti, allo scadere dei 24 secondi, consente alla De’ Longhi di chiudere il primo quarto in vantaggio 26-16. 

Treviso continua a far male a Roseto con il tiro da tre punti, Sarto va a segno su assist di Logan e diventa il sesto realizzatore dall’arco della De’ Longhi. Uglietti scarica un pallone perfetto per Chillo sotto canestro, l’ex Bologna deve limitarsi solamente ad appoggiare i due punti al tabellone. Roseto è sotto di 13 lunghezze, coach D’Arcangeli si vede costretto a chiamare time-out. La reazione degli Sharks è debole, Treviso ne approfitta per allungare ancora con l’ennesima tripla di Dominez Burnett (39-24 Treviso; 2:57). Tessitori ruba palla intercettando il passaggio diretto a Person, è la giocata simbolo dell’ottima difesa messa in campo dalla De’ Longhi in questo primo tempo. Imbrò esce dai blocchi e segna la seconda tripla personale, Burnett segna con il fallo e va in lunetta con il libero supplementare: è dominio TVB. Si va all’intervallo con Treviso avanti 45-27, il massimo vantaggio della partita.

Alviti si prende la scena, segnando due canestri dall’arco in altrettanti tentativi. Roseto scivola oltre i 20 punti di svantaggio, Person prova a tenerla a galla con il gioco da tre punti che interrompe per un attimo il ritmo offensivo di Treviso. Lombardi sfrutta il mismatch favorevole con Person e serve un assist comodo per Alviti. Treviso sta prendendo il largo, Roseto è ferma a quota 34 punti e non sembra essere in grado di colmare il distacco. Severini, dopo una lunga pausa in panchina dovuta ai falli, entra nel finale di quarto al posto di Lombardi e va subito a segno da tre. Si sblocca, finalmente, anche David Logan, fin qui in serata no al tiro. Il terzo quarto va in archivio sul punteggio di 70-48 per Treviso.

Imbrò finta Pierich e va a bersaglio da tre punti, il vantaggio della De’ Longhi è ormai una sicurezza e sfiora quota 30 punti (79-50; 5:24). Burnett fa 2/2 ai liberi, coach D’Arcangeli chiama time-out cercando di contenere l’umiliazione che la De’ Longhi sta infliggendo alla sua squadra. Siamo in pieno garbage time, il giovane Giordano ne approfitta per togliersi la soddisfazione del primo canestro in A2, Menetti manda in campo Sarto e Barbante per far rifiatare i titolari. Treviso vince 88-61 e conserva il secondo posto in classifica. Imbrò e compagni sono ora attesi dalle trasferte di Ravenna e Piacenza, prima di tornare al Palavarde il 20 aprile per l’ultimo atto della Regular Season. 

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Burnett 19, Alviti 11, Imbrò 9, Severini 9

Roseto Sharks: Pierich 13, Person 9, Rodiriguez 7, Akele 6

PAGELLE

David Logan 5.5 Incredibile dirlo, ma vive una serata negativa al tiro da tre punti (1/7). Non era comunque la sua partita, Menetti lo fa partire dalla panchina e gli concede meno minuti del solito, al fine di preservarlo per il rush finale della Regular Season. 

Luca Severini 7 Peccato che i falli in avvio di gara limitino il suo utilizzo. Gioca 11 minuti, ma ha un grande impatto sulla gara con il chirurgico 3/3 dall'arco.

Eric Lombardi 7 Partita di grande sacrificio. Aggressivo in difesa, recupera 4 palloni e rappresenta un pericolo costante per la difesa di Roseto. Ad essere pignoli, ci sono 1/2 palle perse da evitare nelle prossime partite. 

Davide Alviti 7.5 Gioca una buona partita e si infiamma all'inizio del terzo quarto, segnando 8 punti (tra cui due triple consecutive) in pochi minuti. Non a caso, Roseto esce definitivamente dalla partita proprio in questo frangente.

Dominez Burnett 8 Migliore in campo. Sarà stata la presenza di numerosi scout Nba sulle tribune a motivarlo, fatto sta che vive un'ottima serata al tiro e fa a fette la difesa di Roseto

Lorenzo Uglietti 6.5 Partecipa alla lotta a rimbalzo, difende con intensità, sforna assist di qualità e si prende pure qualche tiro importante. Il tuttofare di cui Menetti ha bisogno. 

Matteo Imbrò 7 Questa sera lascia che siano gli altri a prendersi la scena. Si prende meno tiri del solito da tre punti, mandandone a bersaglio comunque tre su cinque. La combo rubata e assist per Chillo è l'highlights della gara.  

Amedeo Tessitori 6.5 Non è la sua miglior partita da quando è a Treviso, ciò non toglie che sia una buona prestazione. Notevole l'impegno in difesa, da rivedere più volte l'azione della palla rubata a Person.

Matteo Chillo 6.5 Si fa sempre trovare al posto giusto quando è ora di capitalizzare gli ottimi passaggi di Uglietti e Imbrò. Presenza costante sotto canestro.

Alvise Sarto 6 All'inizio del secondo quarto sfrutta l'assist di Logan per colpire da tre punti. Nel finale, complice l'esito già deciso della gara, Menetti gli concede qualche minuto. 

Simone Barbante S.V.

Mvp di TrevisoToday: Dominez Burnett

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento