Sport

Il Treviso Basket cala il tris: Sweep e quarti di finale raggiunti

Grande impresa per i ragazzi di Pillastrini, che vincono 72-80 a Trapani e chiudono la serie. Strepitosa la prova di Zoltan Perl, in versione Kobe Bryant

TREVISO Gara tre degli ottavi Playoffs di serie A2 si è rivelata una partita a senso unico. La TVB ha infatti superato Trapani 72-80, dopo aver incantato nei primi tre quarti. I siciliani hanno provato a recuperare una partita giocata in maniera disastrosa nel secondo quarto, ma la reazione è stata tardiva. Per Treviso la prova collettiva è stata ottima, ma va menzionato senza dubbio Zoltan Perl, che si è reso autore di una partita strepitosa, 19 pt con 8/12 dal campo. A Trapani non è bastata la solita prova di carattere di Andrea Renzi, 20 pt e 8 rimbalzi. I veneti chiudono dunque la serie 3-0 e ora aspettano di sapere l'avversario dei quarti di finale, che sarà uno tra Fortitudo Agrigento e Kontatto Bologna.

CRONACA Pillastrini parte con il classico quintetto composto da Fantinelli, Moretti, Perl, Perry e Ancellotti, mentre Trapani schiera in risposta Mays, Viglianisi, Ganeto, Renzi e Crockett. Spinti dal pubblico di casa, i siciliani partono con il piede giusto grazie al parziale di 4 punti firmato Andrea Renzi, Treviso risponde però immediatamente con i tiri dalla media di Ancellotti e Moretti. Mays, al centro di polemiche dopo un tweet provocatorio post gara 2, trova la prima tripla della serata, seguita dall'1/2 alla lunetta di Renzi e il jumper di Viglianisi, che portano Trapani avanti 10-4 (6-0 di parziale; 5:30 da giocare). Treviso spezza però prontamente  la serie di canestri consecutivi di Trapani con il 2/2 ai liberi di Perry e con la tripla di Moretti, a segno dall'arco dopo un errore iniziale. Mays dimostra di essere caldo mettendo a referto la seconda bomba di serata, Treviso però attacca benissimo con i neo entrati Rinaldi e Saccaggi, ai quali si aggiunge Perl completando il parziale di 6-0 (13-15; 2:48 da giocare). I minuti finali del primo quarto sono molto emozionanti, Moretti serve un assist meraviglioso per Perry che appoggia facile al tabellone, dall'altra parte segnano prima Crockett e poi Renzi, che fissa il punteggio della prima frazione sul 21-20 a favore di Trapani. Filloy apre le marcature del secondo quarto con un arresto in campo aperto, contraccambiato immediatamente da Fantinelli e dalla tripla di Matteo Negri, che entra molto bene in partita. Il match è in una fase di equilibrio assoluto, il vantaggio infatti si alterna tra le due squadre possesso dopo possesso. Dopo il parziale firmato Renzi-Viglianisi è Trapani ad essere avanti 27-25 con 6:45 da giocare. Rinaldi si prende una tripla con coraggio e gli dei del basket lo premiano, è in questo momento che Trapani inizia a subire la furia di Treviso: Tavernelli si fa rubare palla da un super Matteo Negri che appoggia al tabellone, Moretti e Perl segnano da tre, contribuendo al 10-0 di parziale e al primo vero allungo del match (27-35; 3:53 da giocare). I padroni di casa provano a reagire ma Treviso in questo momento gioca su un altro standard, il meraviglioso contropiede orchestrato da Moretti e concluso da Fantinelli ne è la prova. Trapani è totalmente fuori dalla partita, la TVB in questo momento sembra Golden State e aumenta ulteriormente il parziale: Perl decide di travestirsi da Kobe Bryant e prima segna ancora da tre, poi schiaccia in contropiede dopo la rubata di Fantinelli. I siciliani segnano due canestri con Renzi, ma ciò non cambia la situazione: si va all'intervallo con la TVB avanti 31-49, dopo un clamoroso parziale di 22 punti e una percetuale al tiro dal campo del 68%.

Il secondo tempo si apre, come prevedibile, con i padroni di casa molto combattivi, ai siciliani serve infatti una super rimonta per cercare di rientrare in partita. Le premesse sono ottime, parziale di 6-0 e -12, per Treviso il primo canestro lo segna Perl con un meraviglioso fade-away dopo 2 minuti. In generale però i veneti sembrano poco concentrati e per questo coach Pillastrini chiama un time-out preventivo. Il rientro in campo è ottimo: due difese efficaci sugli attacchi di Trapani e tripla di Perl, Treviso conduce in scioltezza 39-56 (5:06). I minuti trascorrono senza grossi stravolgimenti, in particolare è Fantinelli a farsi notare: quattro punti in fila di cui due dopo aver rubato un pallone a Filloy. Per Trapani sono sempre Renzi e Crockett a segnare i canestri della disperazione, ma l'attacco di Treviso è senza pietà e continua ad essere prolifico, sempre con un furioso Matteo Fantinelli, il migliore del secondo tempo per ora. Il terzo quarto si chiude dunque con Treviso avanti 51-71, a Trapani serve un miracolo per evitare l'eliminazione, Treviso invece deve gestire con testa questo ampio vantaggio. Inizia l'ultima frazione, Crockett segna subito da tre, ma poi fa 0/2 dalla lunetta, mentre Treviso orchestra un gran contropiede, iniziato dalla ditta Moretti-Fantinelli e concluso con la schiacciata di Ancellotti. A sei minuti dalla fine della partita Treviso è avanti 58-75, all'improvviso Trapani si infiamma e, approfittando di un momento di défaillance dei veneti,  si riporta a -12 con la tripla di Tavernelli e la schiacciata in contropiede di Crockett; coach Pillastrini è costretto al timeout. Si riprende a giocare, Treviso conduce ora solo di dieci lunghezze e sta ancora subendo il parziale di Trapani, 10-0. Moretti spegne l'entusiasmo con un canestro di estrema difficoltà allo scadere dei 24 secondi, interrompendo il parziale dei siciliani. Perl parte in contropiede e Rinaldi concretizza guadagnandosi pure il fallo. Il cronometro scorre inesorabilmente, ormai la partita è ampiamente nelle mani di Treviso (67-79;1:23 da giocare) e anche i padroni di casa smettono di crederci. L'ultimo minuto è una formalità, Treviso vince 72-80 e chiude la serie 3-0. Trapani si è risvegliata nel finale, ma ciò non è stato sufficiente. Ora i veneti avanzano ai quarti di finale, dove sfideranno la vincente tra Fortutido Agrigento e Kontatto Bologna.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Perl 19, Moretti 17, Rinaldi 13, Fantinelli 11

Lighthouse Trapani: Crockett 21, Renzi 20, Mays 10, Viglianisi 7

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

Davide Moretti 8 Partita sontuosa. Interagisce con Fantinelli e il resto della squadra che è una meraviglia e realizza 17 punti di pregevole fattura, tra cui il canestro allo scadere dei 24 che interrompe il parziale della disperazione di Trapani nell'ultimo quarto.

Matteo Fantinelli 8 Sfiora la tripla doppia con 11 punti, 8 rimbalzi e 8 assist. Fa circolare la palla con una nonchalance impressionante e si rende autore di alcuni contropiedi micidiali. Unica nota le quattro palle perse sul finale, dovute più ad un calo fisico assolutamente normale dopo la partita di energia disputata.

Jesse Perry 7 Rispetto alle prime due gare, in cui ha padroneggiato senza particolari problemi, questa sera ha fatto leggermente fatica, soprattutto per la fisicità dei lunghi di Trapani. Il suo contributo è comunque buono, specie a rimbalzo (9 difensivi).

Zoltan Perl 9 Sontuoso, fenomenale, chirurgico, fate voi. Tira con il 70% da due e 60% da tre, non ne sbaglia una. Treviso è riuscita a prendere il largo grazie soprattutto alle sue triple. Questa serie ci ha spiegato il perchè della scelta della società di puntare su di lui, chapeau. MVP

Andrea Ancellotti 7 Stasera gioca poco, limitato dai falli (2 nel primo quarto). Tuttavia, non sbaglia niente al tiro (3/3) e porta a casa 6 rimbalzi. 

Tommaso Rinaldi 8 Impeccabile, sempre concentrato su entrambi i fronti e preciso al tiro (13 punti, 100% 2 pt e 1/2 da tre). Il clima playoffs lo sta facendo rendere al meglio, come lo scorso anno. Continua così.

Matteo Negri 7 A dispetto di gara 2, dove non aveva convinto, stasera è entrato benissimo in partita e si è fatto notare nei 13 minuti concessi da Pillastrini. Importante la difesa e la palla recuperata in un momento in cui la gara era ancora incerta. Bravo.

Saccaggi 6,5 Era entrato bene in partita, con un bel fade-away e una palla recuperata. Poi però le rotazioni di Pillastrini lo escludono dalla partita.

Dorde Malbasa S.V.

Andrea La Torre S.V.

Stefano Pillastrini 8 Impresa della sua squadra, che chiude la serie 3-0. Può essere sicuramente soddisfatto dei suoi ragazzi, entrati in campo con il giusto spirito fin dall'inizio. Anche se sicuramente non sarà contento del dato delle palle perse (18). Ora testa al prossimo turno, Treviso ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso Basket cala il tris: Sweep e quarti di finale raggiunti

TrevisoToday è in caricamento