Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Una De' Longhi eroica va ad un passo dall'impresa: la Virtus vince al fotofinish

I ragazzi di coach Menetti rimontano quindici lunghezze di svantaggio e vanno ad una tripla di Belinelli dallo sbancare la Segafredo Arena. La Virtus vince 88-83 e si porta sul 2-0 nella serie

Ph.Credit: Ciamillo

I fatti dicono che la Virtus Bologna ha vinto 88-83 gara2, guadagnandosi il 2-0 nella serie e la possibilità di chiudere i conti a Treviso lunedì prossimo. Le statistiche ufficiali non rendono però sufficiente merito al cuore enorme messo in campo dalla De' Longhi Treviso, la quale è andata ad un passo dal vincere una partita che nel terzo quarto, sul +15 Virtus, sembrava in archivio. Spinti dalla voglia di dimostrare che il sesto posto in campionato non è arrivato per caso, TVB non ha mollato la presa ed è progressivamente tornata in scia grazie ad una cattiveria agonistica davvero lodevole e a un Mekowulu in formato Joel Embiid (23 punti, 6 stoppate). Tutto questo non è però bastato. A fare la differenza sono state, di fatto, la tripla di Marco Belinelli e la rubata dell'ex Benetton Markovic a sette secondi dalle fine, con la De' Longhi che in quel momento aveva un'ultima occasione di pareggiare la partita. Nonostante la sconfitta e il rischio eliminazione più che mai concreto, non si può rimproverare davvero nulla al gruppo guidato da Menetti.  

CRONACA I quintetti iniziali sono i medesimi di gara1: Russell, Logan, Sokolowski, Akele e Mekowulu per la De’ Longhi; Markovic, Belinelli, Abass, Ricci e Gamble per la Virtus Bologna. La tripla di Belinelli apre le danze, la De’ Longhi si sblocca con Mekowulu. La stanchezza derivante da gara1 si nota: molti errori al tiro da una parte e dall’altra, in particolare la De’ Longhi ha iniziato con un orribile 0/6 dall’arco (5-4 Virtus; 5:16). Logan ruba palla ad Abass e corre in contropiede per due punti facili, Imbrò segna da tre: parziale di 8-0 TVB e time-out immediato di Djordjevic. Hunter chiude il break trevigiano dalla lunetta (1/2), Lockett va a bersaglio dall’arco e manda la De’ Longhi a +7. La Virtus sfrutta l’ingenuo antisportivo di Chillo per piazzare un contro break di 7-0 e riacciuffare Treviso: time-out Menetti. Imbrò e Teodosic segnano da tre, Lockett corregge l’errore al tiro di Vildera: Treviso avanti 16-18 alla fine del primo quarto.

Hunter pesca il taglio backdoor di Alibegovic per due punti comodi, Vildera segna il primo canestro della sua serata. Mini break di 4-0 della Virtus firmato Ricci-Teodosic: i padroni di casa tornano in vantaggio. Gli arbitri fischiano antisportivo a Hunter, la De’ Longhi ne approfitta e si riporta avanti di un possesso. La Virtus Bologna piazza un parziale importante (10-0) sfruttando il momento a vuoto dell’attacco trevigiano, Logan lo spezza con un tiro dalla lunga distanza. David Logan show: canestro pirotecnico in penetrazione contro quattro difensori. Gamble e Belinelli firmano il 5-0 della Virtus, la De’ Longhi replica con l’alley-oop di Russell per Mekowulu. Si va all’intervallo sul 41-33 per i padroni di casa. 

Sokolowski inaugura il secondo tempo con un gioco da tre punti, lo segue a ruota Mekowulu che spezza il dominio di Belinelli (quattro punti consecutivi). La Virtus scappa via: 6-0 di parziale realizzato dalla ditta Markovic-Ricci e primo vantaggio in doppia cifra di serata (51-39; 7:19). Russell prova a entrare in partita con un jumper dalla media, si rimane sul +11 Virtus dopo il gioco da tre punti di Ricci. La Virtus allunga ancora, stavolta sulla spinta dei quattro punti consecutivi di Hunter: time-out Menetti. La reazione della squadra è buona: break di 6-0 e -10. Russell va a bersaglio da tre punti, la De’ Longhi è rientrata ufficialmente in partita (11-2 complessivo). La tripla di Teodosic chiude il terzo quarto: 63-54 Virtus a dieci minuti dalla fine. 

La Virtus, dopo appena 30 secondi dall’inizio dell’ultimo periodo, ha già commesso 3 falli, è una buona notizia per la De’ Longhi in ottica bonus. Pajola segna da tre, gli risponde prontamente Mekowulu sempre dall’arco. Il centro nigeriano della De’ Longhi è inarrestabile: schiacciata su alzata di Russell e quinto punto consecutivo (66-61 Virtus; 8:10). Russell e Chillo vanno a bersaglio dall’arco: la De’ Longhi è a un solo possesso di distanza. Il gioco da tre punti di Gamble fa respirare la Virtus, che torna a +5. La De’ Longhi, con una fiammata delle sue, acciuffa la Virtus: 5-0 di parziale firmato Sokolowski-Imbrò. Altro gioco da tre punti della Virtus, questa volta ad opera di Hunter. La De’ Longhi non ne vuole sapere di mollare: tripla di Logan per nuova parità (76-76) e time-out Djordjevic. Nel finale succede di tutto, la tripla di Belinelli dà 4 lunghezze di vantaggio alla Virtus, la De’ Longhi rimane viva con i viaggi in lunetta fino a quando Markovic non ruba palla a sette secondi dalla fine. Teodosic chiude i conti facendo 2/2 ai liberi: la Virtus vince 88-83 e si porta sul 2-0. 

MARCATORI

Virtus Bologna: Belinelli 24, Teodosic 15, Hunter 14, Ricci 12

De' Longhi Treviso: Mekowulu 23, Russell 15, Imbrò 13, Logan 10

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

DeWayne Russell 8 Il primo tempo è la fotocopia della prestazione opaca di ieri sera. Nel terzo quarto ingrana ed è uno dei principali protagonisti della rimonta dal -15. 

Christian Mekowulu 9.5 Siccome è difficile spiegare la sua partita a parole, diamo qualche numero: 23 punti, 7 rimbalzi, 6 stoppate e 35 di valutazione. È senza alcun dubbio la sua miglior partita in carriera, peccato non sia stata coronata con l'impresa. 

Michal Sokolowski 6.5  La difesa di Bologna è riuscita a limitare la sua pericolosità al tiro (0/4 da tre). Compensa però con 8 rimbalzi e ben 7 assist.

Matteo Imbrò 7 Ha giocato bene, anche se sicuramente andrà a dormire ripensando al tiro libero sbagliato che poteva valere il pareggio. Ciò non cancella la prova di personalità e la consapevolezza che la De' Longhi non potrebbe avere un miglior capitano di lui. 

Trent Lockett 6.5 Meno brillante rispetto a gara 1, ma comunque autore di buone scelte offensive e difensive.

Matteo Chillo 6 Parte come peggio non si può: 3 falli in 10 minuti. Nel secondo tempo però si riscatta con un buon impatto in fase difensiva e a rimbalzo.

David Logan 6 Rispetto a gara 1 fa più fatica. Nonostante la serata no al tiro mette alcuni canestri dal peso specifico non indifferente, come quello della momentanea parità sul 76-76. 

Nicola Akele 4 Molto male. Conferma l'involuzione che si è vista nelle ultime partite e in gara 1, totalmente fuori dai giochi. Un Akele sul pezzo avrebbe fatto tutta la differenza del mondo in un match così tirato come questo.

Giovanni Vildera 6 Grinta e fisicità nei sette minuti in cui è in campo. Ruba un bel pallone a Milos Teodosic.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una De' Longhi eroica va ad un passo dall'impresa: la Virtus vince al fotofinish

TrevisoToday è in caricamento