menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Damte Kuashu Taye al traguardo della 13^ International Race Carnia (credit Alberto Cella)

Damte Kuashu Taye al traguardo della 13^ International Race Carnia (credit Alberto Cella)

Atletica San Biagio: Taye domina la 13^ International Race Carnia

Il 27enne etiope di maglia trevigiana è senza rivali nella mezza maratona di Paluzza e sul traguardo ricorda le vittime degli scontri etnici che stanno devastando il suo Paese

Le braccia incrociate sopra la testa e le mani chiuse a pugno a simboleggiare dolore e oppressione. Damte Kuashu Taye ha vinto così la 13^ edizione della International Race Carnia, mezza maratona atipica (480 metri di dislivello) che domenica 11 aprile ha percorso le strade dell’Alta Valle del But, con partenza e arrivo a Paluzza (Udine).

Il 23enne etiope, tesserato per l’Atletica San Biagio, ha fatto gara a sé a partire dal secondo chilometro, fermando il cronometro a 1h11’34”, tempo di tutto rispetto considerate le caratteristiche della gara che, oltre al cospicuo dislivello, prevedeva l’alternanza di tratti di asfalto e sterrato.  Taye ha chiuso la prova in completa solitudine, staccando di 2’22” il keniano Sammy Kipngetich, e poco prima di tagliare il traguardo ha incrociato le braccia sopra la testa, con le mani chiuse a pugno, per ricordare il dramma degli scontri etnici che stanno infiammando l’Etiopia.

“Da inizio anno, nel mio Paese, sono state uccise 2500 persone, in maggioranza bambini e anziani, di etnia Amhara, la stessa a cui appartengo anch’io, e questo mi rende particolarmente triste”, ha commentato Taye. L’etiope è un atleta di buon livello: accreditato di un record personale sulla mezza maratona di 1h03’52” (Treviso Half Marathon 2016), Taye è arrivato in Italia a gennaio, tesserandosi per l’Atletica San Biagio. Ha ottenuto ottimi piazzamenti nelle campestri regionali d’inizio anno e ora, con l’arrivo della primavera, ha iniziato a correre su strada. 

Alla International Race Carnia ha ottenuto un successo di prestigio: una vittoria che vale doppio, perché gli ha consentito di accendere i riflettori sul dramma che sta vivendo il suo popolo. Taye tornerà in gara domenica 18 aprile a Treviso, questa volta in pista, per partecipare ai 10.000 metri del 18° Atletica Triveneta Meeting. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento