Treviso Swim Cup, giorno 1: oro Le Clos nel primo confronto con Cseh nei 50 farfalla

Nel pomeriggio Cseh si è misurato anche nei 200 misti, che ha vinto con 02:02.74, mentre nei 400 stile libero ha dovuto lasciare la prima piazza a Davide Casarin di Team Veneto

Le Clos tra il pubblico

TREVISO Prima giornata di gare al Centro Natatorio Comunale di Treviso per la 4^ edizione di Treviso Swim Cup. Una giornata aperta all’insegna del maltempo, ma le condizioni meteorologiche non hanno comunque mai messo a rischio lo svolgimento delle gare, che fin dalle prime ore hanno respirato l’attesa per le guest star di questa edizione, Laszlo Cseh e Chad Le Clos.

Non si sono fatti attendere a lungo i due campioni, in vasca a metà mattinata subito per un primo confronto nei 50 farfalla, che ha visto trionfare Le Clos con il tempo di 23”74 (eguagliando il suo stesso record nella competizione), davanti a Cseh (24”19) e all’altro nazionale ungherese Nemeth Nandor (24”75). «Per me questo è un anno di “relax” – ha scherzato Le Clos, che in quest’annata avrà solo la coppa del mondo e i mondiali in vasca corta – in compenso ci ha pensato lui a farmi lavorare (indicando Cseh, ndr), ci siamo allenati bene insieme in questi giorni in Italia».

Grande amicizia tra i due, finchè si sta fuori dalla vasca e si può anche ricordare con il sorriso la finale olimpica nei 100 farfalla di due anni fa a Rio de Janeiro. «È stato un risultato davvero incredibile – commentano – volevamo vincere tutti e tre, ma la realtà è che non siamo andati al massimo delle nostre possibilità e siamo stati meno veloci di Schooling». Obiettivo vincere sempre, anche in una gara “di allenamento” per Laszlo Cseh, che dopo Treviso, dove si gioca con Fabio Scozzoli il primato nella classifica finale del Circuito Nuoto Italia (ha partecipato anche alle tappe di Imola e Pesaro), tornerà in Ungheria per prepararsi al meglio agli europei di Glasgow. «Non mi sto ponendo al momento qualche obiettivo come medaglia – spiega il campione ungherese – penso solo a fare il miglior tempo possibile. Oggi a Treviso punto a fare bene nei 200 farfalla».

Gara che puntualmente ha vinto con il tempo di 01:58.96, in linea con i crono di questi ultimi mesi, segnati dai carichi pesanti. Nel pomeriggio Cseh si è misurato anche nei 200 misti, che ha vinto con 02:02.74, mentre nei 400 stile libero ha dovuto lasciare la prima piazza a Davide Casarin di Team Veneto (03:54.57) e accontentarsi della seconda con un tempo di 03:55.16. Per la cronaca, nella stessa gara, tra le donne, medaglia d’oro per l’atleta di casa, Barbara Pozzobon, che vince con 04:25.26.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento