rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Sport

'Benji Price' Tunno si presenta al Tenni col botto: "Sono qui a Treviso per vincere"

Un fulmine a ciel sereno, un regalo confezionato dal duo Visentin-Blanditi per tutta la tifoseria biancoceleste: ecco il 27enne Danilo Tunno, nuovo portiere del Treviso

TREVISO Un regalo confezionato dal duo Visentin-Blanditi per tutta la tifoseria biancoceleste. Arrivato in gran segreto venerdì sera, Danilo Tunno 27 anni, portiere acrobata svincolato e nell’ultima stagione al Brà, non si poteva presentare meglio al cospetto della sua nuova tifoseria. Schierato a sorpresa dal primo minuto, il ragazzo torinese ha sfoggiato una prova sontuosa, contro la capolista Portomansuè che si è trovata di fronte un baluardo invalicabile.

La parata al 90′ poi, è un capolavoro, il perfetto spot per un portiere, ossia il classico salvataggio alla Benji Price, tradotto, un intervento impossibile che solo chi ha talento può sfoggiare. Che ci fosse già un pò di Treviso nel destino di Danilo è presto detto. Vittoria dello scudetto nel 2011 con il Cuneo proprio al Tenni, mentre il suo maestro è stato Matteo Sereni, guardiano biancoceleste in serie A. “A Treviso ero indirettamente legato per una serie di motivi e sono fiero di poter giocare per questa squadra. Mai avrei pensato in vita mia di scendere in Promozione, l’ho fatto solo perchè Treviso è una grande piazza. Mi è capitato spesso di veder giocare amici nella Promozione piemontese, ma qui siamo in un alto pianeta, il livello è molto alto. Sono giunto qui nel capoluogo per vincere, questa realtà merita di giocare in altri palcoscenici e io e i miei compagni ce la metteremo tutta per far si che ciò accada”.

Giocatore con un curriculum di tutto rispetto, costruito negli anni principalmente in Piemonte e Lombardia, e un 'scuola Torino' con cui ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile. Ha poi giocato sia in serie D con le maglie di Renate, Seregno, Villalvernia, Chieri, Bra e Cuneo (con gli aquilotti, due anni or sono, ha disputato un eccellente campionato di Lega Pro).

COME BEN SAI TREVISO E’ UNA PIAZZA ESIGENTE:

”Ed è proprio per questo che sono voluto scendere in Promozione nonostante richieste importanti in D, perchè queste sono le classiche occasioni che ti capitano una volta nella vita ed amo le sfide importanti. Qui da voi c’è fame di calcio e di risultati un ambiente sano, una squadra forte e una società solida. Quindi ci sono tutti i presupposti per dare soddisfazioni alla dirigenza e alla tifoseria e ad una piazza esigente che non c’entra nulla in questa categoria e faremo di tutto per lasciarcela alle spalle”

TRA L’ALTRO NELLE MOVENZE RICORDI UN CERTO NICOLA SARTORELLO:

“Ci ho giocato contro proprio nella poule scudetto e per me è un complimento. Ha fatto molto bene qui. Mi auguro soprattutto di poter ripetere il suo percorso e riuscire a vincere due campionati di fila”

OLTRE ALLE TUE DOTI ACROBATICHE CI SONO OTTIME REFERENZE DA PARTE DEGLI ADDETTI AI LAVORI NEI CONFRONTI DEL TUO PIEDE SINISTRO …SEI ANCHE IL COSI’ DETTO LIBERO AGGIUNTO

“Con il calcio moderno è fondamentale lavorare anche sulla tecnica. A me è sempre piaciuto tantissimo Julio Cesar al quale mi sono ispirato ed ho la fortuna di aver avuto un grande maestro in gioventù e dei bravi allenatori in seguito che mi ha insegnato ad esser un portiere completo. Poi ogni giorno è buono per migliorarsi e comunque si, non ho problemi a giocare con i piedi”

SEMBRA QUASI CHE NEL TUO DESTINO C’E’ SEMPRE STATO UN PO’ DI TREVISO VISTO CHE IL TUO MENTORE E’ UN CERTO MATTEO SERENI PORTIERE CHE HA GIOCATO IN SERIE A CON QUESTA MAGLIA:

”Già, il mister con cui ho lavorato 10 anni, mi ha sempre parlato molto bene di quest’ambiente e anche lui conserva bei ricordi nonostante la retrocessione ma va fiero di aver difeso i pali del Treviso. Quindi, appena è arrivata la chiamata del Dott. Blanditi, non ci ho pensato due volte e sono corso qui”.

Qui sotto la conferenza stampa di Danilo Tunno raccolta a fine partita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Benji Price' Tunno si presenta al Tenni col botto: "Sono qui a Treviso per vincere"

TrevisoToday è in caricamento