Ventiquattro nuove antenne a Treviso: il Comune non ci sta

Un accordo siglato nel marzo del 2018 rischia di portare in città 24 pennoni per la telefonia mobile. Il sindaco Conte accusa l'ex giunta Manildo. «Da oggi inizia una nuova battaglia»

«Un progetto assurdo e dannoso per la salute dei cittadini». Con queste parole il sindaco Mario Conte ha commentato il programma generale delle reti di telefonia mobile che, nei prossimi mesi, dovrebbe portare nel capoluogo di Marca l'installazione di 24 nuovi pennoni per la ricezione dei telefoni cellulari, rete Iliad in particolare, creando non solo un forte impatto ambientale sul panorama cittadino ma anche un possibile rischio per la salute di migliaia di residenti.

antenne-2

Il progetto di installazione delle 24 antenne era stato approvato dall'ex giunta Manildo il 23 marzo del 2018. Quando, nelle scorse ore, il sindaco Conte ha esaminato con attenzione il progetto insieme alla giunta è letteralmente insorto. «Ci siamo opposti e ci opporremo con forza perché non possiamo tollerare che nella nostra città, dal centro ai quartieri, vengano posizionate queste apparecchiature impattanti sotto tutti i punti di vista, soprattutto alla luce delle nuove tecnologie - ha scritto il primo cittadino sulla sua pagina Facebook - Dov'erano gli ambientalisti, i Romeo Scarpa o Treviso Sotterranea quando venivano approvati questi disastri dalla sinistra??? Non sarà facile, ma chiederemo di rivedere tutto il piano» ha concluso il primo cittadino. Nei piani del sindaco e dell'assessore Manera c'è la speranza di riuscire a spostare le antenne il più in alto possibile, su campanili e palazzi, cercando di tenerle lontane dai cittadini anche se la delibera approvata dalla giunta Manildo lascerebbe intendere che, le 24 aree individuate per le nuove antenne, dovranno essere approvate “da un successivo provvedimento” che in questo caso spetterà alla nuova giunta Conte. Potrebbe essere questo il cavillo da sfruttare per impedire l'installazione delle antenne in città. Una polemica che ha acceso il dibattito tra maggioranza e opposizioni nell'attesa di capire quale sarà il futuro dei 24 pennoni nel capoluogo di Marca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Fondi di caffè: non gettarli, ti sorprenderanno!

Torna su
TrevisoToday è in caricamento