Il Piave: una ciclovia verde, un fiume di opportunità

Tra gli obiettivi principali del Comune di Breda il coinvolgimento delle aziende locali in un progetto di valorizzazione sia dei prodotti tipici aziendali, sia dei luoghi del nostro territorio poco conosciuti dal turismo di massa, in vista della nuova ciclabile

Il fiume Piave

Il nostro territorio è un gioiello che va valorizzato. Per questo motivo, lunedì 15 luglio alle ore 21 l’Amministrazione Comunale di Breda di Piave invita le aziende in Villa Olivi all’incontro “Il Piave, una ciclovia verde, un fiume di opportunità”, per trattare l’importante tema del Turismo slow, o Turismo lento, lungo la via del Piave. Tra gli obiettivi principali del Comune il coinvolgimento delle aziende locali in un progetto di valorizzazione sia dei prodotti tipici aziendali, sia dei luoghi del nostro territorio poco conosciuti dal turismo di massa, in vista della nuova ciclabile.

Presenti all’incontro la Dott.ssa Antonella Tormen del Centro Consorzi di Sedico e coordinatrice del progetto P.I.A.V.E. (Paesaggio, Identità, Accoglienza, Viaggio, Esperienza) e gli architetti Cattarossi, Boghetto, Lenhardy (SPAA studio architettura e paesaggio di Treviso) referenti del bando regionale relativo alle azioni di sistema per lo sviluppo di un’offerta turistica esperienziale lungo l’asta del fiume Piave. La proposta innovativa consiste proprio nella promozione del territorio attraverso il coinvolgimento delle attività produttive locali e si muove in un’ottica di conoscenza e fruizione a vari livelli del patrimonio paesaggistico-ambientale, storico-culturale e artistico del Comune di Breda di Piave e di tutti i luoghi bagnati dalle acque del fiume Piave.

Il progetto P.I.A.V.E. è un progetto di formazione che ha lo scopo di fornire strumenti concreti e innovativi agli operatori turistici veneti operanti nei territori lungo il Piave, ripercorrendo il percorso della ciclo-pedonale “La Piave”, attualmente in realizzazione. Tra i principali obiettivi il progetto intende formare gli attori del sistema turistico regionale sulle migliori modalità di accoglienza turistica, migliorare la digitalizzazione e l’innovazione delle imprese del settore e coinvolgere tutti i territori toccati dal progetto sotto un unico brand P.I.A.V.E. In questo modo, verranno incoraggiate l’aggregazione di prodotti e servizi e la cooperazione delle imprese e degli stakeholders, per rendere gli attori del territorio consapevoli e preparati ad agire sul mercato intercettando flussi e indotti che la nuova ciclabile attiverà.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento