Caro affitti per i locali del centro, proposta una mediazione con proprietari

Sono una quarantina i negozi e pubblici esercizi del centro che aspettano un cenno dal proprietario dei locali per sapere se la loro attività potrà continuare o meno

Per molte attività economiche quella dell'affitto è una questione prioritaria

Quaranta negozi e pubblici esercizi del centro aspettano un cenno dal proprietario dei locali per sapere se la loro attività potrà continuare. Si sono tutti affidati allo stadio legale dell'avvocato Sergio Calvetti che dice : «Abbiamo fatti ricorso alla mediazione, vediamo se ci sono margini per trattare». Dopo la notizia della probabile chiusura di Ovs in centro storico, la questione affitti diventa il primo punto all'ordine del giorno per chi, durante il lockdown, ha visto i propri loro fatturati evaporare ma non le spese.

«Ci siamo rivolti alle mediazione - dice l'avvocato Calvetti - come penultima istanza, poi ci sarà da andare davanti ad un giudice e invocare le forza maggiore come causa del mancato pagamento degli affitti. Le nostre richieste sono chiare: azzeramento delle spese per i tre mesi di chiusura e una forte riduzione pari al 50% del dovuto fino a dicembre. I canoni non pagati sono in media di 8 mila euro, chiediamo ai proprietari di mettersi una mano sulla coscienza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non sarà facile perché per alcuni di quelli che danno in affitto negozi e spazi adibiti a bar l'affitto è l'unica fonte di reddito. «Questa tragedia - spiega Calvetti - ha creato un vero e proprio effetto a catena, ci sono di mezzo anche le banche per effetto dei mutui contratti dai proprietari che hanno acquistato il bene. Complice il decreto che ha permesso la cessione del credito di imposte la questione degli istituti di credito dovrebbe essere, almeno per il momento, risolta anche se resta un punto di domanda relativo al prosieguo dell'impegno, considerate le riduzioni che chiediamo. Ma la situazione è veramente drammatica, dobbiamo tutti fare uno sforza per salvare un tessuto produttivo che altrimenti andrà perduto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento