menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cane investito (Credits: Volontari d'Europa)

Il cane investito (Credits: Volontari d'Europa)

Sbuca in strada dal vigneto: meticcio investito da un'auto in corsa

L'incidente venerdì 22 gennaio in Via Pianale a San Pietro di Feletto. Il guidatore ha chiamato la Protezione animali ma i soccorsi si sono rivelati inutili. L'animale è morto

Venerdì 22 gennaio, alle ore 13.30 circa, durante un normale servizio di controllo volontario, la Protezione animali e la Protezione civile, sono state chiamate a San Pietro di Feletto per un incidente tra auto e cane, in via Pianale all’altezza del civico 58.

I volontari hanno contattato a loro volta il Suem 118 e, successivamente, il canile sanitario Ulss 2. Sul posto il signor M.D.M.T, residente a San Pietro di Feletto. L'uomo alla guida dell'auto, una Fiat Grande Punto, ha raccontato ai volontari di aver investito il cane mentre l'animale stava attraversando la strada. Secondo la testimonianza del guidatore il cane sarebbe sbucato all'improvviso dal vigneto a lato della carreggiata. Il maltempo e la sorpresa non hanno permesso al guidatore di frenare in tempo ed evitare l'impatto. Il cane, un meticcio di taglia medio grande, colore beige con macchie bianche sul muso e la testa, è stato colpito dal paraurti anteriore. Dopo l'impatto, molto violento, l'animale è finito nel vigneto dove ha perso la vita pochi minuti più tardi.

cane-investito-2-2-2

Il guidatore, per timore di essere morso dal cane ancora in vita dopo l'impatto, non ha prestato soccorso all'animale, limitandosi a chiamare i soccorsi. Una volta giunto sul posto, il cinovigile non ha però potuto far altro che constatare il decesso del meticcio. Grazie al microchip, il personale dell'Ulss 2 è riuscito a risalire al proprietario del cane, residente a San Pietro di Feletto. Insieme all'operatore sanitario, il guidatore dell'auto ha restituito la salma del cane al legittimo proprietario, provvedendo alla conciliazione tra le parti per i danni subiti. I rangers di Volontari d'Europa invitano tutti i proprietari di cani alla massima attenzione per prevenire fughe accidentali che potrebbero essere causa di incidenti simili o peggiori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento