menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Conegliano trenta nuovi diplomati in primo soccorso e reclutamento

Dieci lezioni teoriche e prove pratiche per salvare la vita delle persone. Sette corsisti lavoreranno come operatori effettivi

Si è chiuso con la consegna degli attestati di frequenza a trenta nuovi allievi soccorritori il Corso di Primo Soccorso e reclutamento organizzato nei mesi di ottobre e novembre a Conegliano, presso la scuola dell’infanzia Umberto I, dall’Associazione Italiana Soccorritori di Conegliano con l’Associazione di Mutuo Soccorso Noi x Noi di Tarzo ed il sostegno della Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi.

Il corso si è sviluppato in una decina di lezioni teoriche e prove pratiche, tenute da personale medico specializzato, e ha permesso di formare, sul territorio, persone che ora conoscono i principi fondamentali del primo soccorso e della rianimazione e possono, all’occorrenza, metterli in pratica.

Questi i partecipanti che hanno sostenuto con profitto gli esami finali: Camilla Baradel, Maura  Bettio, Maurizio Cecchetto, Egidia Cerasoli, Fiorella Cescon, Dario Cisotto, Silvia Collodel, Ilenia Da Dalt, Anna Dal Col, Stefano Dal Moro, Rosanna Dalessandro, Fabrizia De Lorenzi, Valentina De Martin, Nives Favero, Paola Gallon, Fabrizio Garbino, Fabio Gava, Elisabetta Gavaz, Fatima Hajili, Lea Angelina Manarin, Nicola Michielon, Elisa Morellato, Arianna Nardin, Sabrina Pezzuto, Margherita Pezzutti, Silvano Piccin, Luigi Piga, Marialuisa Todesco, Stefania Turchi e Lisa Zanella (foto). 

La consegna del diploma finale è avvenuta nei giorni scorsi nella sede della Protezione Civile di Conegliano, in via Maggior Piovesana, alla presenza, fra gli altri, del presidente dell’Associazione Soccorritori di Conegliano Alfredo Primicerio, con tutti i volontari, dell’assessore del Comune di Conegliano Gianbruno Panizzutti e di Aristide Zilio, in rappresentanza di Banca Prealpi e Noi x Noi.

“I partecipanti al corso – spiega il presidente Alfredo Primicerio - hanno dimostrato molto interesse per le materie trattate e ben sette di loro hanno deciso di continuare con i corsi avanzati per diventare soccorritori effettivi dell’associazione. L’associazione opera da oltre quarant’anni nel territorio della Marca, nei campi del trasporto sanitario e assistenza alle manifestazioni con ambulanze, offrendo un servizio di alta qualità agli utenti. L’associazione è formata esclusivamente da volontari che operano a titolo completamente gratuito, solo nell’interesse di persone bisognose di aiuto sia materiale che morale."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento