Dopo le 18 cibo da asporto in pizzerie e ristoranti: c'è l'ok della Prefettura

Questa l'interpretazione del decreto del Presidente del Consiglio per combattere il dilagare del Coronavirus. La richiesta era stata presentata da Ascom Vittorio Veneto

Ristoranti e pizzerie potranno, dopo le 18, consegnare il cibo solamente in modalità da asporto. Questa l'interpretazione della Prefettura di Treviso di un punto piuttosto discusso del decreto del Presidente del Consiglio che era stato emanato nella notte tra domenica e lunedì per combattere il Coronavirus nella Marca, tra le province definite "zona rossa". La richiesta di interpretazione era stata presentata da Ascom Vittorio Veneto e da altre associazioni di categoria e nel pomeriggio di oggi, lunedì, è arrivata la replica dell'Ente di governo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

88291767_1632595080212640_3370283317030027264_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento