menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus a Sernaglia: tutto pronto per la consegna dei buoni spesa

Il sindaco Villanova: «Ci auguriamo che altri fondi vengano reperiti e nel frattempo assicuriamo che l'erogazione dei buoni avverrà secondo criteri di massima equità»

L'Amministrazione comunale di Sernaglia della Battaglia ha reso noto che dal 7 aprile i soggetti colpiti dalla situazione economica determinata dall'emergenza sanitaria legata al Covid-19 possono presentare al Comune la richiesta di beneficiare di buoni spesa per l'acquisto di generi alimentari, da utilizzarsi esclusivamente in uno degli esercizi commerciali inseriti nell'elenco che sarà pubblicato sul sito web dell'amministrazione www.comune.sernaglia.tv.it. Possono presentare richiesta i cittadini bisognosi in condizione di indigenza o necessità, colpiti dalla situazione economica determinata dall'attuale emergenza sanitaria, che non usufruiscono di prestazioni significative dal punto di vista del reddito, che hanno perso il lavoro, che hanno sospeso o chiuso la loro attività e non hanno liquidità per il proprio sostentamento, con lavori intermittenti e comunque tutti quei soggetti che non riescono, in questa fase di emergenza, ad acquistare beni di prima necessità alimentare.

Può presentare domanda un solo componente per nucleo familiare. Non possono presentare domanda i nuclei familiari che alla data del 29 marzo 2020 dispongano di una giacenza media bancaria/postale superiore a 5.000 euro. La priorità nella concessione dei buoni spesa sarà data nell'ordine a situazioni di indigenza o di necessità individuate dai servizi sociali, numerosità del nucleo familiare, presenza di minori, situazioni di fragilità recate dall'assenza di reti familiari e di prossimità, situazioni di marginalità e di particolare esclusione. L'entità dei buoni spesa è stata quantificata come di seguito: 280 euro per un nucleo familiare monocomponente, 480 per nuclei composti da due persone, 600 per tre persone, 720 per quattro persone e 800 per nuclei composti da almeno cinque persone. Un successivo reintegro del beneficio potrà essere rivalutato qualora siano disponibili risorse residue e la precedente assegnazione sia stata completamente utilizzata in maniera corretta dal richiedente.

La domanda dovrà essere presentata al Comune utilizzando il modulo disponibile sul sito www.comune.sernaglia.tv.it o, in estremo subordine, all'ingresso della sede municipale di piazza Martiri della Libertà. Il modulo andrà consegnato a mano o tramite posta elettronica. Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito o chiamare l'ufficio Servizi sociali del Comune ai numeri 0438-965303 o 0438-965311, disponibili anche per assistenza telefonica nella compilazione del modulo. “Abbiamo cercato, anche attraverso una recente delibera di giunta comunale, di sbloccare nei tempi più rapidi possibile il meccanismo di distribuzione dei buoni spesa ai concittadini più bisognosi, che saranno disponibili grazie ai 39.348,42 euro erogati dal Governo al nostro Comune. È una prima risposta delle istituzioni a chi più di altri sta subendo questa fase difficile della nostra vita; ci auguriamo che altri fondi vengano reperiti e nel frattempo assicuriamo che l'erogazione dei buoni avverrà secondo criteri di massima equità grazie alla sinergia tra amministrazione e servizi sociali” afferma il sindaco Mirco Villanova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, Zaia: «Zona gialla in Veneto non prima di maggio»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento