Festival Fiaticorti: su Facebook una selezione di cortometraggi da gustare sul divano

Il celebre festival arricchisce di cultura e nuove suggestioni le giornate degli appassionati di cinema costretti a rimanere in casa e attinge al proprio patrimonio di circa 8 mila pellicole

In tempo di permanenza forzata a casa, anche Fiaticorti, festival internazionale del cortometraggio indetto dal Progetto Giovani del Comune di Istrana che si appresta a ripartire con la 21^ edizione, si organizza per non lasciare solo il proprio pubblico e lancia l’iniziativa #fiatincasa: attraverso la propria pagina Facebook @fiaticortifilmfestival settimanalmente proporrà la visione di un cortometraggio del proprio immenso archivio (che conta circa 8.000 filmati). Si inizierà sabato 21 marzo con la pubblicazione alle ore 18 di “Buono per gli occhi” di Alessandro D’Onghia, opera che ha partecipato alla 16^ edizione nel 2015: il cortometraggio rimarrà visibile per un paio di giorni.

Tutta la comunità di Istrana, compresi i suoi “motori culturali”, - sottolinea Maria Grazia Gasparini, sindaco del Comune di Istrana - si sta adoperando per cercare di riportare un po’ di normalità nel nostro quotidiano stravolto dal Coronavirus. Fiaticorti con l’iniziativa #fiatincasa è in prima linea, dimostrandosi ancora una volta una grande manifestazione”. “I primi tre cortometraggi che abbiamo selezionato - spiega la direzione artistica Fiaticorti - vogliono essere, in questo momento particolare, uno spunto di riflessione su ciò che di bello la situazione che stiamo vivendo può evidenziare: il primo corto che vedremo suggerisce non dare per scontati i nostri talenti e approfittare sempre per potenziarli, il secondo è focalizzato sul valore dell’amicizia oltre ogni difficoltà e il terzo, forse il più forte emotivamente, mette in relazione tempo e altruismo”.

Il primo cortometraggio proposto da Fiaticorti, “Buono per gli occhi” (durata 16’44’’), racconta la vicenda di Enrico, critico gastronomico all’apice della carriera, che scrive libri e partecipa a programmi televisivi. Una sera però, nel corso di una diretta televisiva, si accorge di aver perso il senso del gusto. Dopo un iniziale spaesamento, inizia un poetico viaggio attraverso i luoghi e i sapori della propria infanzia e dentro di sé per ritrovare il proprio talento.

La settimana successiva sarà invece online “Tiro a vuoto” di Roberto Zazzara (durata 15’00’’), cortometraggio che partecipò alla 12^ edizione 2011, che tratteggia una storia di amicizia più forte del bullismo e della violenza. Si proseguirà quindi la settimana dopo con “5 secondi” di Francesco Mansutti (durata 6’30”) con il pilota e paraciclista Alex Zanardi (17^ edizione 2016): “Ma quei 5 secondi in cui chiudi gli occhi e dici: c’è ancora qualcosa che posso dare… alle volte sono fondamentali”. A questi ne seguiranno altri, mantenendo l’appuntamento settimanale sulla fan page Facebook di Fiaticorti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento