Mogliano e Lisieux: il gemellaggio si rafforza grazie alle squadre di calcio

L’idea è molto originale e innovativa: unire i giovani calciatori dei due paesi per consolidare l'unione già esistente tra le due comunità. Un progetto lodevole nel nome dello sport

Nella mattinata di venerdì 22 novembre hanno fatto il loro arrivo a Mogliano le due rappresentanti della delegazione della città di Lisieux, Madame Poynard (vicesindaco e assessore con delega ai Gemellaggi) e Madame Desjardins (presidente del Comitato dei gemellaggi).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scopo della visita la proposta di sviluppare un progetto a favore dei giovani calciatori delle due città, che risultano gemellate dal 2012. «L’idea è molto originale e gradita. Se vogliamo rilanciare il sodalizio tra queste nostre due città, l’unione tra i giovani è certamente la strada migliore da percorrere. Attualmente il Comitato dei gemellaggi si trova in una fase di transizione; questa nuova amministrazione intende dare nuovi impulsi per rafforzare sempre di più i rapporti tra le nostre città» ha commentato il sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato. Il primo appuntamento di questa due giorni a Mogliano ha avuto inizio alle ore 12 di venerdì con l’incontro in sala consiliare delle due rappresentanti francesi e la nuova Giunta comunale, alla presenza di Enrico Lorenzoni, presidente della F.C. Union Pro, durante cui è stato illustrato il progetto che si appresta a coinvolgere le società sportive delle due città. Dopo una piacevole pausa pranzo, la giornata è proseguita con una visita guidata ai due principali siti di interesse culturale moglianesi, il Museo Brolo e il Broletto. Nella giornata di sabato è invece prevista una visita allo stadio comunale A. Panisi, casa della Union Pro, società sportiva che conta oggi 400 ragazzi e una prima squadra che milita nel campionato di Eccellenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento