rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità Mogliano Veneto / Via Falcone e Borsellino

Mogliano Veneto, prima semina dei fiori al nuovo Parco delle api

Venerdì 5 aprile la presentazione ai cittadini della nuova area verde: i bambini delle scuole elementari "Verdi" e "Collodi" hanno lanciato le palline di terra con i semi di piante e fiori idonei a ricreare l’habitat naturale delle api

Venerdì 5 aprile si è tenuta la prima semina dei fiori al nuovo Parco delle Api che sorgerà in località Marocco a Mogliano Veneto: la Provincia di Treviso e il Comune hanno presentato alla cittadinanza l’iter dei lavori che consentirà la realizzazione della nuova area verde, dal valore complessivo di 110mila euro, cofinanziata dalla Provincia per 70mila euro nell’ambito del bando di riqualificazione ambientale dedicato ai Comuni del territorio. L’evento di venerdì 5 aprile è stato l'anteprima della due giorni di appuntamenti “Api, Fiori e Miele”, che nel fine settimana dal 6 al 7 aprile porterà in piazza Caduti esposizioni, mercatini e stand dedicati all’importanza che le api rivestono per l’ecosistema. Presenti all’evento Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso, Davide Bortolato, sindaco di Mogliano Veneto, Alessandro Gorgosalice, presidente di Quartiere Marocco, Renato Bandiziol, presidente della Pro Loco, e Valentina Camillo, tecnico del progetto. A seguire i saluti istituzionali, il momento simbolico di lancio delle palline di terra con i semi di piante e fiori idonei a ricreare l’habitat naturale delle api, a cura dei bambini delle scuole primarie Verdi e Collodi.

gruppo parco delle api-2

Il nuovo parco

Nel dettaglio, il progetto del nuovo Parco delle Api era stato candidato dal Comune di Mogliano Veneto al bando per la riqualificazione delle aree verdi urbane della Provincia di Treviso, che l’anno scorso aveva messo a disposizione dei Comuni 500mila euro, con una copertura fino al 70% della spesa sostenuta dalle Amministrazioni Comunali, per favorire la realizzazione di parchi, giardini e spazi verdi: obiettivo, migliorare la qualità dell’aria e, al contempo, contribuire a mitigare i cambiamenti climatici nei centri urbani. La duplice valenza ambientale e didattico-sociale del progetto candidato dal Comune di Mogliano rispondeva a tutti i requisiti richiesti dal bando della Provincia, pertanto il progetto ha ottenuto il contributo massimo di 70mila euro previsti per gli interventi candidati. I lavori per la realizzazione del Parco delle Api prevedono la trasformazione di un’area comunale, attualmente incolta, in un’area verde di 13mila mq che ospiti specie arboree ed erbacee adatte a creare un habitat favorevole al mantenimento di un apiario di ape comune (Apis mellifera). Grazie alla sua localizzazione, facilmente accessibile per i cittadini e, prossimamente, al nuovo ponte di collegamento che unirà il Parco alla pista ciclopedonale lungo il Terraglio, la nuova opera rivestirà anche un’importante funzione didattica, favorendo la conoscenza del ruolo ecologico svolto dalle api per la salubrità ambientale. In particolare, la creazione di zone verdi favorisce il benessere della comunità in termini di depurazione chimica dell’atmosfera, assorbimento di gas tossici, fissazione delle polveri e dei prodotti catramosi ed oleosi (grazie alla funzione protettiva svolta dalla parte più esterna della chioma degli alberi, che cattura e trattiene le particelle di particolato sospeso), emissione di vapore acqueo e regolazione termica, schermo antirumore e, infine, miglioramento del paesaggio stesso e del suo ecosistema.

gruppo parco delle api

I commenti

«Oggi abbiamo presentato il primo progetto cofinanziato dalla Provincia nell’ambito del bando aree verdi - le parole del presidente Stefano Marcon - l’anno scorso abbiamo messo a disposizione dei Comuni 500.000 euro per realizzare nuovi spazi verdi e contrastare così l’inquinamento e l’impatto urbano sull’ambiente: il Parco delle Api di Mogliano, grazie alla valenza ecologica e didattica ha ottenuto il massimo cofinanziamento (il bando prevede una copertura massima del 70% della spesa), 70.000 euro. Presto presenteremo anche altri progetti validi che i Comuni avevano candidato al bando e che a breve vedranno la realizzazione di nuove aree verdi sul territorio a beneficio della comunità».

Diventa realtà un bellissimo progetto – sottolinea Davide Bortolato, sindaco del Comune di Mogliano Veneto - fortemente voluto da quest'amministrazione che già nell'ottobre del 2021 si era impegnata nella salvaguardia del preziosissimo insetto impollinatore. Il parco didattico, una volta completato, verrà dato in gestione ad un'associazione di apicoltori ed i moglianesi interessati avranno la possibilità di iscriversi all'associazione e di tenere le loro api all'interno del parco».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mogliano Veneto, prima semina dei fiori al nuovo Parco delle api

TrevisoToday è in caricamento