rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità San Vendemiano

Divisori anti Coronavirus, la soluzione di due ristoranti trevigiani

Nei due self service di San Vendemiano e Vittorio Veneto della Ristorazione Ottaviano adottato un accorgimento che permette di sedersi a un più di una persone in totale sicurezza

Al ristorante "Quaternario" di San Vendemmiano e al "Ristema" di Vittorio Veneto arrivano le protezioni anti Covid 19. L'idea è venuta alla proprietà, la Ristorazione Ottavian, per venire incontro alle esigenze delle aziende che riapriranno con la fine del lockdown, prevista per il prossimo 4 maggio.

A dividere gli spazi di mensa, originariamente progettati per 4 persone, l'azienda ha pensato di mettere una lastra trasparente in carbonato alto 75 centimetri così da impedire ai "droplets", le goccioline di salive potenzialmente infettive, di liberarsi nell'aria. «La soluzione - spiega Stefania Franceschet, la titolare della Ristaorazione Ottavian - permette di far sedere ai tavoli due persone, quando invece a causa del distanziamento i posti a disposizione erano soltanto uno. Inoltre i divisori sono stati realizzati in maniera tale da permettere, in un futuro, di far accomodare a tavola 4 persone grazie ad un divisorio laterale che consente, se sarà il caso, di far accomodare più persone». In questo periodo di prescrizioni antivirus la Ristorazione Ottavian ha patito un calo del fatturato di 10 volte. «Su un bacino complessivo di circa 3.000 persone - dice la Franceschet - attualmente l'attività di ristorazione riguarda non più di 300 persone. Con una flessione di queste proporzioni abbiamo dovuto mettere il personale in cassa integrazione. Ora vedremo cosa succederà con l'allentamento del lockdownì».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divisori anti Coronavirus, la soluzione di due ristoranti trevigiani

TrevisoToday è in caricamento