menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione stanzia 250 mila euro per la stazione dei carabinieri di Silea

Serviranno a eseguire una serie di importanti lavori di efficientamento energetico. "Un sostegno per degli importanti presidi di sicurezza" commenta l'assessore Marcato

La Regione Veneto ha annunciato nelle scorse ore che la stazione dei carabinieri di Silea sarà presto al centro di una serie di interventi di efficientamento energetico. 

Sono i primi lavori ad essere finanziati dalla Regione in attuazione del Protocollo d’intesa, firmato dal presidente Luca Zaia e dal comandante generale dei Carabinieri, per la promozione di iniziative a sostegno dell’adeguamento infrastrutturale di efficientamento energetico di alcuni presidi territoriali. Il provvedimento è stato approvato dalla giunta regionale, su proposta degli assessori alla programmazione Federico Caner e all’energia Roberto Marcato, a seguito dell’esito positivo della procedura per l’esame delle proposte progettuali. A ciascun intervento è stato assegnato il contributo nel limite massimo di 250 mila euro. Gli interventi, che riguarderanno anche le stazioni di Ponte nelle Alpi (in provincia di Belluno) e Agna (in provincia di Padova) rientrano nell’ambito del programma attuativo regionale del fondo per lo Sviluppo e la Coesione..

Il Protocollo d’Intesa prevede l’impegno ad avviare un percorso di collaborazione allo scopo di incrementare il rafforzamento dell’efficienza e della funzionalità dei presidi presenti sul territorio. A tal fine l’Arma dei Carabinieri si è attivata presentando proposte di intervento di efficientamento energetico di alcuni presidi territoriali, strumentali all’accrescimento della funzionalità e dell’efficienza organizzativa della propria attività di pubblica sicurezza. «I Carabinieri, con la loro capillare diffusione sul territorio – fa presente l’assessore Marcato – contribuiscono in maniera determinante a mantenere sicurezza e legalità. Agevolare la loro azione con gli strumenti a nostra disposizione, significa essere vicini anche ai cittadini». Le schede con i progetti sono state presentate dai soggetti attuatori degli interventi che sono il Comune di Agna, la Provincia di Belluno e il Comune di Silea, in quanto enti proprietari delle stazioni dei Carabinieri interessate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento