menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decine di alberi rischiano di essere tagliati: il quartiere si mobilita per salvarli

Residenti in piazza per salvare gli olmi di Santa Maria del Rovere a Treviso. Il Comune vuole abbattere una settantina di piante per piantarne di nuove e riqualificare il quartiere

Una vera e propria mobilitazione di massa partita prima con il passaparola e arrivata anche sui social network. Lunedì 8 aprile, alle ore 19.30, i residenti del quartiere di Santa Maria del Rovere si troveranno in piazza per organizzare una mobilitazione contro il taglio di una settantina di olmi prevista dal Comune di Treviso in via Radaelli, via 55esimo Reggimento Fanteria e nei pressi di piazza Martiri Belfiore.

alberi-residenti-2

Venerdì scorso, su tutti gli alberi a rischio taglio, sono stati appesi volantini di protesta da parte dei residenti che vogliono provare a salvare le storiche piante presenti nel quartiere trevigiano. Nelle scorse settimane il Comune aveva dimezzato il numero di tagli previsti ma i residenti non sembrano essere soddisfatti dal fatto che decine di piante verranno comunque abbattute. Il progetto per la riqualificazione di Santa Maria del Rovere è stato messo in gara quattro giorni fa e prevede l'abbattimento di una cinquantina di olmi in via Radaelli e 55esimo Reggimento solo nel tratto tra viale Brigata Marche e piazza Martiri, più un’altra trentina di tagli tra piazza e parco. I filari storici verranno sostituiti da piante di alnus e carpini ma in questo modo l'aspetto del quartiere cambierebbe in maniera radicale e i residenti, legati agli storici filari di olmi, non ne vogliono proprio sapere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento