Traffico in tilt a Casale sul Sile: «Invertite il senso unico e installate un photored»

La proposta arriva dai consiglieri comunali del gruppo politico Verso il domani. Una soluzione destinata a far discutere per risolvere il traffico congestionato in Via Belvedere

Con cadenza ciclica l'amministrazione comunale e alcune forze politiche casalesi riscoprono il problema del traffico congestionato in Via Belvedere a Casale sul Sile. Un problema che i cittadini che quotidianamente percorrono quel tratto di strada, invece, conoscono bene essendo costretti a lunghi minuti di coda per arrivare alla rotatoria di Via Nuova Trevigiana.

E per ovviare al problema, sono comparse in queste ore due proposte, fattibili sulla carta, ma difficilmente realizzabili nella realtà: la prima sostenuta da Generazione Casale prevede di collegare Via Verdi alla rotatoria di Via alle Cave, la seconda, di paternità dell'amministrazione comunale, prevede la costruzione di una nuova strada che dal ponte sul Sile arriva a Via delle Cave. «Sono due progetti avveniristici e difficilmente realizzabili in tempi utili per dare una risposta ad una situazione che diventa ogni giorno più pesante - spiegano i consiglieri di Verso il Domani Stefania Benetti, Bruna Battaglion e Martina Simionato - Due proposte con criticità che riguardano sia le tempistiche di realizzazione che la sostenibilità economica. Come fa infatti il Sindaco Giuliato a sostenere che il "suo" piano costerà 1,8 milioni di euro, se l'amministrazione comunale deve ancora conferire l'incarico per un progetto di fattibilità della nuova strada che, di fatto, corrisponde all'opera già progettata - e mai realizzata - nell'ambito delle opere complementari al Passante, i cui costi stimati dalla Regione ammontavano a ben 7 milioni di euro? Verso il Domani, invece, ha una proposta per dare una risposta immediata al problema utilizzando la viabilità esistente». Per alleggerire la congestione del traffico nel tratto in questione, Verso il Domani propone di invertire il senso unico di Via Verdi introducendo l'obbligo di svolta a destra su Via Nuova Trevigiana e installare un apparecchio photored per individuare eventuali infrazioni. «Questa è una proposta da subito attuabile e sostenibile per le casse comunali, che abbiamo avuto modo di sottoporre più volte anche in sede di consiglio comunale - concludono i consiglieri di Verso il Domani - E' una risposta immediata e fattibile al traffico congestionato di Via Belvedere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento