Traffico in tilt a Casale sul Sile: «Invertite il senso unico e installate un photored»

La proposta arriva dai consiglieri comunali del gruppo politico Verso il domani. Una soluzione destinata a far discutere per risolvere il traffico congestionato in Via Belvedere

Con cadenza ciclica l'amministrazione comunale e alcune forze politiche casalesi riscoprono il problema del traffico congestionato in Via Belvedere a Casale sul Sile. Un problema che i cittadini che quotidianamente percorrono quel tratto di strada, invece, conoscono bene essendo costretti a lunghi minuti di coda per arrivare alla rotatoria di Via Nuova Trevigiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E per ovviare al problema, sono comparse in queste ore due proposte, fattibili sulla carta, ma difficilmente realizzabili nella realtà: la prima sostenuta da Generazione Casale prevede di collegare Via Verdi alla rotatoria di Via alle Cave, la seconda, di paternità dell'amministrazione comunale, prevede la costruzione di una nuova strada che dal ponte sul Sile arriva a Via delle Cave. «Sono due progetti avveniristici e difficilmente realizzabili in tempi utili per dare una risposta ad una situazione che diventa ogni giorno più pesante - spiegano i consiglieri di Verso il Domani Stefania Benetti, Bruna Battaglion e Martina Simionato - Due proposte con criticità che riguardano sia le tempistiche di realizzazione che la sostenibilità economica. Come fa infatti il Sindaco Giuliato a sostenere che il "suo" piano costerà 1,8 milioni di euro, se l'amministrazione comunale deve ancora conferire l'incarico per un progetto di fattibilità della nuova strada che, di fatto, corrisponde all'opera già progettata - e mai realizzata - nell'ambito delle opere complementari al Passante, i cui costi stimati dalla Regione ammontavano a ben 7 milioni di euro? Verso il Domani, invece, ha una proposta per dare una risposta immediata al problema utilizzando la viabilità esistente». Per alleggerire la congestione del traffico nel tratto in questione, Verso il Domani propone di invertire il senso unico di Via Verdi introducendo l'obbligo di svolta a destra su Via Nuova Trevigiana e installare un apparecchio photored per individuare eventuali infrazioni. «Questa è una proposta da subito attuabile e sostenibile per le casse comunali, che abbiamo avuto modo di sottoporre più volte anche in sede di consiglio comunale - concludono i consiglieri di Verso il Domani - E' una risposta immediata e fattibile al traffico congestionato di Via Belvedere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento