Guasto al treno, 130 minuti di ritardo: linea ferroviaria in tilt

E' successo domenica mattina, 27 dicembre, tra le stazioni di Conegliano e Vittorio Veneto. Bus sostitutivi per raggiungere Conegliano e Venezia Mestre. Rfi: «Inconveniente tecnico»

Treno in stazione (Foto d'archivio)

Domenica mattina da incubo per i viaggiatori della linea ferroviaria Belluno-Conegliano. Dalle ore 7.20 alle 9.25 circolazione dei treni bloccata per un guasto tecnico a un treno che stava viaggiando in prossimità della stazione di Conegliano. Il viaggio era stato regolare fino alle stazioni di Vittorio Veneto (quella "centrale" di viale Trento e Trieste e quella di Soffratta), dopodiché il convoglio si è bloccato.

La conferma è arrivata direttamente dal sito di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) che ha dovuto spiegare le ragioni del ritardo record in una nota diffusa sul suo sito ufficiale. La linea è tornata regolare solo dopo l’intervento dei tecnici che hanno risolto l'inconveniente tecnico solo in tarda mattinata. Nel frattempo il guasto ha avuto ripercussioni pesantissime sulla mobilità ferroviaria: un treno Regionale ha raggiunto il ritardo record di 130 minuti, mentre un secondo Regionale è stato cancellato e altri cinque treni sono stati limitati nel percorso. In mattinata Rfi ha dovuto attivare una serie di bus sostitutivi fra Vittorio Veneto e Venezia Mestre e fra Vittorio Veneto e Conegliano per consentire ai viaggiatori di arrivare a destinazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento