Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità Santa Bona / Via Santa Bona Nuova

B&B, ristorante, bistrot, location per matrimoni: così rinasce villa Ca' Zenobio

Fondazione Cassamarca apre le porte ad un'area di 1,2 ettari votata soprattutto ai ragazzi, con una libreria rivolta alla letteratura per l'infanzia, una ludoteca, una sala della musica. Il progetto è quello di creare un museo dello sport trevigiano. Sarà trasferito l'archivio del teatro comunale

Uno scorcio della villa

E' un piccolo gioiello che sembrava dimenticato. Dopo l'acquisizione di Fondazione Cassamarca negli anni 90' a cui era seguito il restauro (2002), troppi anni di oblio. Da oggi, 21 giugno 2021, primo giorno d'estate, finalmente il cancello di villa Ca' Zenobio, lungo via Santa Bona nuova, è stato aperto ai cittadini che vorranno apprezzarne il parco e la bellezza architettonica. Un primo passo verso un rilancio del complesso settecentesco che vedrà ospitare dal corpo centrale della villa e dalla barchessa un B&B capace di 14 camere, cinque appartamenti (uno sarà riservato al custode), un ristorante di alto profilo e anche un bristrot per bere un aperitivo o un caffè immersi nel verde di un luogo che diventerà location ideale per matrimoni. A gestire queste attività che nei prossimi mesi andranno ad animare la villa sarà il "Gruppo Undici" che già propone Ca' Zenobio come luogo per eventi pubblici e di business.

Fondamentale è stata la volontà di Cassamarca ed in particolare del presidente Luigi Garofalo e del Cda di far rivivere questo luogo che la stragrande maggioranza degli abitanti del quartiere non hanno mai potuto vedere, se non attraverso il grande cancello che si affaccia sulla trafficata via Santa Bona Nuova. Un punto strategico: di fronte alla villa una fermata della Mom e una ciclabile che permette di raggiungere la città in bicicletta, in non più di 15 minuti. La vocazione che Cassamarca ha voluto conferire alla villa è quella di spazio rivolto a giovani e giovanissimi: già aperta al pubblico una libreria rivolta all'infanzia (la Fondazione realizzerà uno spazio analogo, ma dedicato soprattutto ai fumetti, in una struttura di via Tolpada) e ben presto arriverà una ludoteca. E' già attiva un'enoteca e una meravigliosa sala riservata alla musica e ai concerti: si inizia già oggi, 21 giugno, con un'esibizione del musicista trevigiano Andrea Vettoretti che è andata molto rapidamente sold out.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla conferenza stampa di presentazione, oltre al presidente Garofalo, erano presenti il Prefetto, Maria Rosaria Laganà, l'assessore comunale alla cultura Lavinia Colonna Preti, la delegata della provincia, Manuela Parchi ma anche Gianpaolo Gobbo, componente del Cda di Fondazione, e Riccardo Barbisan, consigliere comunale della Lega.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

B&B, ristorante, bistrot, location per matrimoni: così rinasce villa Ca' Zenobio

TrevisoToday è in caricamento